Blia.it NON utilizza cookie proprietari (v. informativa)
Blia.it


Oggi è mercoledì 3 febbraio 2017, il sole sorge (a Roma *) alle ore 7 e 20 minuti e tramonta alle ore 17 e 27 minuti (l'almanacco di domani lo trovate qui, l'archivio invece è qui)

Ricorrenze (da Wikipedia)

Nati

Le prime pagine dei quotidiani CORRIERE DELLA SERA, GIORNALE, MESSAGGERO, REPUBBLICA, SOLE 24 ORE, STAMPA, UNITA`, del giorno 03/02 del 2010 2011 2012 2013

Un piatto al giorno (dal Televideo RAI)

* * ZUPPETTA DI CICERCHIE E CALAMARI Dosi per 4: 250g di cicerchie, 4 calamari medio-piccoli, 1 scalogno, rosmarino, alloro, olio e.v. d'oliva, sale, pepe, pane raffermo. Tenere a bagno le cicerchie per almeno 12 ore, scolarle e metterle in acqua a temperatura ambiente con un pizzico di bicarbonato e a fuoco dolce portarle a cottura salando solo alla fine. A parte imbiondire lo scalogno nell'olio col rosmarino e alloro. Unire i calamari puliti e tagliuzzati. Farli saltare brevemente, salare, pepare e unire l'intingolo alle cicerchie una volta cotte e in parte passate. Servire la zuppetta su crostoni abbrustoliti. pagina=578">578 Cucina pagina=580">580 Sapori ritrovati

Cinque voci scelti a caso dall'enciclopedia


Dobric Città (116.000 ab.) della Bulgaria, capoluogo del distretto omonimo. 
fenìce, sf. 1 Uccello leggendario che gli Egizi rappresentavano sotto le sembianze di un airone; originario dell'Etiopia, viveva oltre 500 anni. Sentendosi prossima alla fine costruiva un rogo di piante aromatiche ove moriva bruciata; dalle ceneri risorgeva un'altra fenice che volava a Eliopoli dove veniva consacrata nel tempio del Sole. Tornava infine in Etiopia per vivere la sua lunghissima esistenza, cibandosi di perle d'incenso. Erodoto la descrive come una grossa aquila dal variopinto piumaggio. 2 Persona o cosa più unica che rara. 3 Moneta d'oro o d'argento coniata a Palermo nel 1732-1733, avente sul rovescio la morte della fenice. 4 Genere di palme a cui appartiene anche la palma da datteri. 
Araba fenice 
Locuzione usata per la prima volta dal Metastasio, attualmente usata per indicare persone o cose di cui tutti parlano, ma che nessuno ha mai visto. 
Oviedo Città (192.000 ab.) della Spagna e capoluogo della regione autonoma delle Asturie. Si trova ai piedi del versante nord della cordigliera Cantabrica, in un importante bacino minerario con giacimenti di carbone e ferro. Le principali risorse economiche sono le industrie siderurgiche, metalmeccaniche, ceramiche, tessili, chimiche, del legno, del cemento e del cuoio. Si sviluppò intorno a un monastero benedettino nell'VIII sec. e dall'810 al 924 fu capitale del regno delle Asturie. Interessanti la cattedrale di stile gotico (1388-1528) e le basiliche di San Giuliano e di San Miguel de Lillo (XI sec.). 
sinusìte, sf.Infiammazione, acuta o cronica, dei seni paranasali, dovuta a infezione che vi si propaga dal naso o dalla radice dei denti. Si manifesta con cefalea, col prolungarsi della secrezione nasale durante una rinite, dolore alla pressione dell'osso interessato (in genere il frontale o la mascella). L'esame radiografico rivela l'opacità derivante dall'accumulo di muco o di pus in zone dove dovrebbe esserci aria. 
tensoflessióne, sf.Sollecitazione composta dovuta alla contemporanea presenza di un momento flettente e di una trazione assiale. 

indice

* gli orari di alba e tramonto di altre città li puoi trovare alla pagina calendario solare