Blia.it NON utilizza cookie proprietari (v. informativa)
Blia.it

dubat, sm. invar. Soldato somalo appartenente alle truppe coloniali italiane. 
Dubawnt Fiume (933 km) del Canada, nei Territori del Nord-Ovest. Nasce dal lago Wholdaia e sfocia nella baia di Hudson. 
dubbiaménte, avv. In modo dubbio. 
dubbiézza, sf. Stato di dubbio. 
dùbbio, agg. e sm. agg. 1 Privo di certezza. ~ incerto. <> certo. 2 Che non garantisce esiti favorevoli. ~ problematico. 3 Equivoco. ~ ambiguo. <> franco, schietto. 4 Indeciso. ~ irresoluto. 
sm. 1 Stato d'animo di chi dubita. ~ incertezza. <> certezza. 2 Timore, inquietudine. ~ sospetto. 3 Problema di difficile soluzione, questione controversa. ~ dilemma. 
dubbiosità, sf. Stato di chi è dubbioso; l'essere dubbio. 
dubbióso, agg. e sm. agg. 1 Che è in dubbio; titubante, incerto. ~ esitante. <> sicuro. 2 Che manifesta dubbio. ~ scettico. <> fiducioso. 3 Che è causa, motivo di dubbio. 
sm. Persona piena di dubbi. ~ insicuro. <> sicuro. 
Dubcek, Alexander (Uhrovec 1921-Praga 1992) Politico cecoslovacco. Segretario del Partito comunista dal 1978, venne esautorato dopo un fallito tentativo di liberalizzazione del regime dall'intervento armato sovietico. Alla caduta del regime comunista nel 1989 fu elettro presidente del parlamento. 
Dubìno Comune in provincia di Sondrio (3.000 ab., CAP 23015, TEL. 0342). 
dubitàre, v. intr. 1 Essere in dubbio, titubare. ~ esitare. dubitava che il testimone fosse attendibile. 2 Con la negazione, essere assolutamente certi di qualcosa. non dubito minimamente della tua buona fede. 3 Non ritenere possibile o probabile. 4 Non fidarsi. ~ diffidare. <> confidare. 5 Aver paura, temere. ~ sospettare. 
dubitatìvo, agg. Che esprime dubbio. 
dubitóso, agg. 1 Dubbioso. ~ esitante. 2 Di cosa che incute timore. 
Dublìno Capitale dello stato dell'Irlanda (503.000 ab.) e capoluogo della contea omonima, provincia di Leinster. È porto (ve ne sorgono due: il Dublin Port per il traffico di merci e il Dun Laoghaire per i collegamenti a mezzo traghetti) e località turistica sulla baia omonima, alla foce del fiume Liffey. Numerose sono le industrie cartarie, chimiche, tessili, dei tabacchi, alimentari, ma la più importante e la più famosa è quella della birra (Guinness). Fu fondata nel IX sec. dai danesi e occupata dagli inglesi nel XII sec. Dopo numerosi tentativi di insurrezione contro il dominio inglese, nel 1916 fu sede della rivolta di Pasqua e tra il 1919 e il 1921 della rivoluzione che permise la nascita dello stato irlandese. Nel 1922 fu proclamata la Repubblica d'Irlanda e ne divenne la capitale. Vi si trova un aeroporto. Tra i monumenti più significativi, la chiesa di San Audoen, un castello del XII sec., la cattedrale (Christ Church), fondata nel 1038 e riedificata nel 1200; la chiesa di San Patrizio, il Trinity College (università fondata nel 1591) e il palazzo di Giustizia del XVIII sec. Caratteristiche le piazze di College Green e St. Stephen's Green. 
Dublino 
Contea (1.025.000 ab.) dell'Irlanda, nel Leinster. 
Dubois, Guillaume (Brive-la-Gaillarde 1656-Versailles 1723) Cardinale francese. Consigliò il duca d'Orléans mentre questi governava in vece di Luigi XV. Fu eletto primo ministro dal 1722. 
duboisìna, sf. Alcaloide simile alla iosciamina. 
Dubrovnik Città della Croazia (35.000 ab.) situata sulla costa dalmata meridionale. Porto importante, sede di cantieri navali. Fondata dai romani, fu sotto il controllo dei veneziani dal 1205 al 1358. Passò poi al regno di Ungheria e dal 1814 al 1918 all'Austria. Da ricordare il convento dei frati minori (1317) e il palazzo dei Rettori (XV sec.). 
Dubuffet, Jean (Le Havre 1901-Parigi 1985) Pittore francese. Tra le opere Dea madre (1945, Basilea, Kunstmuseum) e Il sangue vivo (ca. 1950, New York, Collezione privata). 
Duby, Georges (Parigi 1919-Aix-en-Provence 1996) Storico. Tra le opere Storia della Francia rurale (1975-1977), Il cavaliere, la donna e il prete (1981), La storia continua (1991), La storia e altre passioni (1993) e L'avventura di cavaliere medievale (1994). 
duc, sm. invar. Carrozza di lusso a quattro ruote e due posti con sedile posteriore per i domestici. 
dùca, sm. (pl.-chi) Titolo della gerarchia nobiliare tra quello di marchese e quello di principe. 
<< indice >>