Blia.it NON utilizza cookie proprietari (v. informativa)
Blia.it

mòrbida, sf. In geografia fisica, stato di un corso d'acqua in cui il livello dell'acqua è abbastanza alto. È la fase intermedia tra la magra e la piena. 
morbidaménte, avv. In modo da ottenere un effetto morbido. 
morbidézza, sf. 1 Qualità di morbido. 2 Delicatezza. 
mòrbido, agg. e sm. agg. 1 Cedevole al tatto, soffice. ~ molle. <> duro. 2 Delicato. aveva un massaggio morbido che rilassava. 3 Senza durezza. 4 Dolce. colori morbidi
sm. Cosa morbida. cercava di cadere sul morbido per non farsi danni
Morbihan Dipartimento (620.000 ab.) della Francia, nella Bretagna. Capoluogo Vannes. 
morbìllo, sm. In medicina è una malattia esantematica infettiva acuta, di origine virale, che colpisce soprattutto i bambini dai due ai dieci anni. Il periodo di incubazione dura dai dieci ai quindici giorni ed è seguito da febbre, congiuntivite, faringite e quindi dall'insorgenza di piccole macchie rossastre, che iniziano dal volto, per diffondersi poi al collo, al tronco e agli arti. Le macchie persistono per quattro o cinque giorni per scomparire desquamando. Le possibili complicazioni sono rappresentate da otiti, polmoniti ed encefaliti, ma sono relativamente rare e la malattia guarisce normalmente in otto-dieci giorni. Attualmente esiste il vaccino specifico, mentre le terapie sono solamente sintomatiche. 
morbillóso, agg. 1 Affetto da morbillo. 2 Causato da morbillo. 
mòrbo, sm. 1 Malattia. ~ infermità. 2 Flagello. ~ pestilenza, piaga. 
morbosaménte, avv. In modo morboso. 
morbosità, sf. 1 L'essere morboso. 2 Indagine statistica sulla diffusione delle malattie. 
morbóso, agg. 1 Relativo a morbo. ~ patologico. <> sano. quello stato morboso non prometteva nulla di buono. 2 Anormale, patologicamente ossessivo. ~ insano, squilibrato. <> equilibrato. un amore morboso, lo spingeva all'esasperazione
Morceli, Nour Eoldine (Sidi Akkacha 1970-) Atleta algerino. Ha vinto i mondiali per i 1.500 m nel 1991, nel 1993 e nel 1995 e l'oro alle Olimpiadi di Atlanta del 1996. 
morchèlla, sf. Genere di Funghi Ascomiceti appartenente alla famiglia delle Morchellacee, ordine delle Pezizali, quasi tutti commestibili. 
mòrchia, sf. 1 Deposito lasciato dall'olio. ~ untume. 2 Sedimento untuoso in genere. ~ sego. 
Morciàno di Lèuca Comune in provincia di Lecce (3.521 ab., CAP 73040, TEL. 0833). 
Morciàno di Romàgna Comune in provincia di Rimini (5.323 ab., CAP 47047, TEL. 0541). 
Morcóne Comune in provincia di Benevento (6.705 ab., CAP 82026, TEL. 0824). 
mordàcchia, sf. Strumento che si mette in bocca agli animali, per impedire loro di mordere. 
mordàce, agg. 1 Che morde facilmente. 2 Che afferra o corrode. ~ corrosivo. 3 Pungente, caustico. ~ aggressivo. 
mordaceménte, avv. In modo mordace. 
<< indice >>