Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)


Logo Blia.it

Novità del sito: Geo Post Code, il codice per identificare gli indirizzi

  

Novità del sito: Geo Post Code, il codice per identificare gli indirizzi


Oggi è mercoledì 14 aprile 2016, il sole sorge (a Roma *) alle ore 5 e 30 minuti e tramonta alle ore 18 e 50 minuti (l'almanacco di domani lo trovate qui, l'archivio invece è qui)

Cinque voci scelti a caso dall'enciclopedia

balsamìna néra, loc. sost. f. Vitigno da cui si producono vini da pasto. ~ marzemina. 
Ghilardùcci, Pièro (Viareggio 1932-) Scrittore italiano. Ha esordito nel 1970 con il romanzo La moglie giovane. In seguito ha seguito il filone dei romanzi di idee con Il bivio (1981). Altre opere sono L'ombra degli ippocastani (1974) e Un atto d'amore (1979). 
Pàlmas Arborèa Comune in provincia di Oristano (1.240 ab., CAP 09090, TEL. 0783). 
Rovìgo Città del Veneto sudorientale (comune di 108 km2 e 52.000 ab., CAP 45100, TEL. 0425), capoluogo dell'omonima provincia. Sede di mercati agricoli e di industrie dell'abbigliamento, chimiche, edilizie, dello zucchero. Possiede una ricca pinacoteca nell'Accademia dei Concordi. Fu possedimento estense dal XII al XV sec. per poi venire assoggettata da Venezia (1482). Occupata dagli austriaci (1797), da Napoleone e poi ancora dagli austriaci dopo il 1815, fu annessa definitivamente al regno d'Italia nel 1866. Duomo del XVII sec. e Loggia dei Notai (XVI sec.). 
Provincia di Rovigo 
(1.789 km2, 248.000 ab.) Totalmente composta da pianura, corrisponde al Polesine, nei pressi del delta del Po. Le attività sono agricole e di allevamento. Tra i principali centri, Adria, Lendinara e Porto Tolle. 
semìti Nome dato ai popoli che parlavano lingue appartenenti al gruppo etnico linguistico del vicino Oriente, detto appunto semitico. La Bibbia mette in relazione alcuni popoli che hanno la stessa origine linguistica come gli ebrei, gli assiri con l'antenato comune Sem, figlio di Noè. A tale comunanza linguistica non corrisponde però identità di razza; non esiste una razza semitica. Esistono però altre analogie, come la comune appartenenza alle civiltà superiori antico-orientali. I principali popoli semiti attuali e storici sono le stirpi storiche della Mesopotamia, gli aramei, i cananei (estesi nell'attuale Siria, in Palestina e nel Libano), gli arabi, gli israeliti, gli amorrei e gli etiopi. L'importanza storica dei semiti coincide con il forte periodo di declino che le prime civiltà sumere subirono in seguito alla sconfitta che loro inferse Sargon il Grande, re della popolazione dei semiti di Accad, le cui origini si perdono nella leggenda. Il popolo dei semiti probabilmente ebbe origine dall'Arabia o dalla zona della Siria (Amurru). In seguito si spostarono in Palestina e nella città di Accad, la cui posizione non è ancora stata identificata con certezza; Accad è anche citata nella Bibbia come una delle quattro città fondate da Nemrod nella zona di Sennaar in Mesopotamia. Sargon il Grande conquistò la regione di Sumer spingendosi fino in Cappadocia. I suoi successori, Rimush e Naram-Sin, continuarono l'opera di conquista, che subì però più volte una battuta d'arresto a causa delle invasioni dei popoli dell'Armenia; in particolare i guti, che riuscirono a fondare un loro stato nell'Assiria e compirono opere di devastazione e distruzione delle principali città della regione, come Lagash. 

indice

* gli orari di alba e tramonto di altre città li puoi trovare alla pagina calendario solare