Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps


Oggi è domenica 3 giugno 2018, il sole sorge (a Roma *) alle ore 4 e 35 minuti e tramonta alle ore 19 e 41 minuti (l'almanacco di domani lo trovate qui, l'archivio invece è qui)

Cinque voci scelti a caso dall'enciclopedia

baby-doll, sm. invar. Camicia da notte femminile corta completata o no da mutandine. 
idròvora, sf. Macchina per il sollevamento delle acque che serve per prosciugare il terreno. 
invivibilità, sf. L'essere invivibile. 
reità, sf.La condizione del reo. 
Taso Taso (in greco Thassos) è la più settentrionale delle isole greche, a poca distanza dalla Macedonia. Ha un'estensione di 379 km2 e conta circa 13.000 ab. Il suo territorio, dalla particolare forma rotonda, è montagnoso, con coste più ripide nella parte settentrionale e più dolci in quella meridionale. Taso è un'isola fertile e verdeggiante, dal clima mite. Queste caratteristiche, unite all'interesse dei siti archeologici, hanno favorito lo sviluppo del turismo. Taso, detto anche Limina, è il capoluogo odierno dell'isola, che si trova sulla costa settentrionale. Sorge sul luogo dell'antica città, di cui conserva le mura di cinta, il porto militare (oggi usato dai pescatori), l'agorà, l'odeon e vari santuari. I reperti rinvenuti tra queste rovine sono custoditi nel museo locale. Taso era abitata già in epoca preistorica; fu una colonia fenicia e successivamente venne occupata dai Traci. Fu colonizzata dai greci attorno all'anno 680 a. C. e a sua volta collaborò nella colonizzazione della terraferma. Grazie alle attività commerciali e alle risorse minerarie si sviluppò continuamente, in periodo ellenistico e romano. Nel Cinquecento appartenne alla famiglia genovese dei Gattilusio, ma verso la fine del secolo fu conquistata dai turchi. Fa parte della Grecia dal 1912. 

indice

* gli orari di alba e tramonto di altre città li puoi trovare alla pagina calendario solare

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)