Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Generatore di password casuali

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

 

addobbàre, v. v. tr. 1 Ornare, parare a festa. ~ decorare. <> sguarnire. 2 Vestire con abiti di circostanza. 
v. rifl. Vestirsi con abiti di circostanza. ~ agghindarsi. 
addobbatóre, sm. Chi addobba. 
addòbbo, sm. Paramento. ~ ornamento. 
addocciàre, v. tr. Praticare una doccia, cioè un incavo, nel legno con la sgorbia. 
addolciménto, sm. 1 L'addolcire. 2 Attenuazione, mitigazione. ~ lenimento. <> inasprimento. 
addolcìre, v. v. tr. 1 Rendere dolce. ~ dolcificare. 2 Incivilire, ingentilire. 3 Attenuare. ~ mitigare. <> esacerbare. 
v. intr. pron. Diventare più dolce. 
addoloràre, v. v. tr. Procurare dolore. ~ addolorare. <> confortare. 
v. intr. pron. Provare dolore. ~ angustiarsi. <> rallegrarsi. 
addoloràto, agg. Afflitto, dolente. ~ amareggiato. <> lieto. 
addòme, sm. In anatomia umana, ampia cavità situata nella parte inferiore del tronco delimitata in alto dal diaframma e in basso dal piano perineale. Contiene la maggior parte degli organi dell'apparato urogenitale e di quello digerente, è provvisto di pareti muscolari ed è rivestito internamente dal peritoneo. La cavità addominale può essere suddivisa in: ipocondrio, epigastrio, fianchi, mesogastrio, ipogastrio e fosse iliache. L'addome come cavità viscerale separata dalla cavità toracica si ritrova in tutti i Mammiferi oltre che nell'uomo. Negli animali non mammiferi in cui la distinzione tra addome e torace non è così netta o addirittura è nulla, è detta addome la parte caudale del corpo. 
Addome acuto 
Si definisce con questo termine l'insorgenza di un improvviso disturbo alla regione addominale accompagnato da forte sensazione dolorosa. Gli organi all'origine di tale quadro morboso possono essere diversi: stomaco, fegato, intestino, ovaie, vescica, appendice ecc. 
Il soggetto può presentare i seguenti segni e sintomi: sensazione dolorosa, diffusa oppure localizzata a una zona circoscritta; nausea e vomito; disturbi dell'alvo caratterizzati da diarrea o costipazione; spesso tachicardia; respiro cosiddetto antalgico, cioè rapido e superficiale come risposta al dolore; febbre; muscoli della parete addominale contratti e induriti; sensazione di paura; sanguinamento rettale; insorgenza dei segni di shock. Osservando il soggetto in generale si potrebbero notare alcune caratteristiche tipiche che si presentano in occasione di situazioni di questo genere (senso di irrequietezza oppure riluttanza a muoversi, tentativo di assumere posizioni particolari come quella sdraiata su un fianco con le braccia conserte a livello dell'addome e gli arti inferiori piegati). 
È importante non sottovalutare i segni di un addome acuto, poiché, in certe situazioni, come nel caso di un'ostruzione intestinale, è di vitale importanza che il soggetto sia trasportato nel più breve tempo possibile in ambiente ospedaliero. Nel frattempo, adottare tutte le eventuali misure anti-shock, sostenere il soggetto dal punto di vista psicologico e non somministrare bevande. 
addomesticàbile, agg. Che si può addomesticare. 
addomesticaménto, sm. Risultato dell'azione dell'addomesticare. A seconda che l'animale sia tenuto prigioniero, sopporti la soggezione dell'uomo o che una determinata razza di animali sia stabilmente assoggettata all'uomo si distinguono la cattivitą, l'addomesticamento e la domesticazione
addomesticàre, v. tr. 1 Rendere domestico un animale selvatico. ~ domare. <> inselvatichire. addomesticare un leone. 2 Assuefare, abituare. ~ avvezzare. <> disabituare. 3 Addolcire. ~ rabbonire. 4 Piegare a proprio vantaggio. ha addomestico il giudizio sul suo operato
addomesticàto, agg. 1 Divenuto domestico. ~ ammaestrato. <> indomabile. 2 Modificato con artificio in vista di un fine particolare. ~ manipolato. <> regolare. 
addominàle, agg. Dell'addome. 
addominogenitàle, agg. e sm. Relativo ai due nervi omonimi, piccolo e grande, siti nel plesso lombare. 
addominoperineàle, agg. Appartenente all'addome e al perineo. 
addoppiàre, v. tr. 1 Raddoppiare o aumentare di molto in quantità. 2 Mettere a doppio, disporre a due a due. 3 Aumentare di intensità. ~ accrescere, rafforzare. 
addormentàre, v. v. tr. Far dormire; indurre al sonno. ~ anestetizzare. <> svegliare. 
v. intr. pron. 1 Prendere sonno. ~ assopirsi. <> destarsi. 2 Impigrirsi. ~ intorpidirsi. <> scuotersi. 
addormentàto, agg. 1 Che dorme. ~ assonnato. <> sveglio. 2 Fiacco. ~ svogliato. <> solerte. 
addormìre, v. v. tr. Addormentare, quietare. ~ sedare. 
v. intr. pron. Addormentarsi. ~ placarsi. 
<< indice >>