Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

 

calmànte, agg. e sm. agg. Che calma. 
sm. Rimedio che calma il dolore e placa la tensione nervosa. ~ tranquillante. <> stimolante. 
calmàre, v. v. tr. Rendere calmo; placare, ammansire, sedare, attenuare, attutire. ~ quietare. <> eccitare, provocare. 
v. intr. pron. 1 Placarsi, tranquillizzarsi, ammansirsi. ~ quietarsi. <> agitarsi. 2 Attutirsi, diminuire. ~ sopirsi. <> aumentare. 
Calmàzzo Centro delle Marche situato sul Metauro a 154 m di altezza. Nelle vicinanze, nel 1502, Cesare Borgia fu vinto dall'esercito dei congiurati della magione. 
Calmette, Albert-Léon (Nizza 1862-Parigi 1933) Batteriologo francese. Realizzò una tecnica diagnostica basata sulla reazione allergica alla tubercolina e, in collaborazione con A. Guerin, mise a punto il siero antitubercolare (BCG) per la vaccinazione preventiva. Tra le opere La vaccinazione preventiva contro la tubercolosi (1927). 
calmieraménto, sm. 1 Il calmierare. 2 Misura o misure atte a calmierare. 
calmieràre, v. tr. Sottoporre a calmiere. 
calmieratóre, sm. (f.-trìce) 1 Che impone un calmiere. 2 Che frena l'aumento dei prezzi operando indirettamente come calmiere. 
calmière, sm. Prezzo massimo, fissato dall'autorità, per la vendita di determinate merci. 
càlmo, agg. 1 Che si trova in uno stato di calma; quieto, sereno, mite, paziente. ~ pacato. <> eccitato. 2 Di mare, tranquillo, quieto, piatto. ~ fermo. <> agitato. 
Càlmo, Andrèa (Venezia 1509-1571) Attore. Interpretò la commedia classica mescolandola con i dialetti settentrionali: La spagnola (1549) e Il Saltuzza (1551). 
calmodulìna, sf. In biochimica, proteina che regola la concentrazione di calcio intracellulare e indirettamente molte funzioni cellulari, propria degli eucarioti. 
Calmùcchi, repùbblica déi Repubblica autonoma (321.000 ab.) della Russia, capoluogo Elista. Situata a sud-ovest del fiume Volga comprende una parte della pianura Sarmatica. L'attività prevalente è l'agricoltura. 
calmùcco, agg. (pl. m.-chi) Relativo ai calmucchi. 
càlo, sm. 1 Declino. ~ decadenza. <> ascesa. 2 Perdita di forze. ~ deperimento, indebolimento. <> rafforzamento, rinvigorimento. 3 Diminuzione di volume, peso, prezzo, che si verifica per cause naturali. ~ abbassamento, riduzione. <> crescita. 
calògero, sm. Monaco greco dell'ordine di San Basilio. 
Calolziocórte Comune in provincia di Lecco (14.420 ab., CAP 24032, TEL. 0341). Centro industriale (prodotti tessili, chimici e metalmeccanici) sul lago di Olginate. Gli abitanti sono detti Calolziesi
calomelàno, sm. Composto chimico usato come purgante e disinfettante intestinale. 
Calonne, Chales-Alexandre de (Douai 1734-Parigi 1802) Politico francese. Nel 1783 diresse le finanze dello stato per conto di Luigi XVI e propose il progetto di riforma che prevedeva l'imposta fondiaria per clero e nobiltà, che però non fu approvata. 
Caloocan Città (764.000 ab.) delle Filippine, nell'isola di Luzon (provincia di Rizal). 
Calopezzàti Comune in provincia di Cosenza (1.525 ab., CAP 87060, TEL. 0983). 
<< indice >>