Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: Verifica fattura elettronica ordinaria e PA

  

Novità del sito: Quanto inquina la tua auto?

calmànte, agg. e sm. agg. Che calma. 
sm. Rimedio che calma il dolore e placa la tensione nervosa. ~ tranquillante. <> stimolante. 
calmàre, v. v. tr. Rendere calmo; placare, ammansire, sedare, attenuare, attutire. ~ quietare. <> eccitare, provocare. 
v. intr. pron. 1 Placarsi, tranquillizzarsi, ammansirsi. ~ quietarsi. <> agitarsi. 2 Attutirsi, diminuire. ~ sopirsi. <> aumentare. 
Calmàzzo Centro delle Marche situato sul Metauro a 154 m di altezza. Nelle vicinanze, nel 1502, Cesare Borgia fu vinto dall'esercito dei congiurati della magione. 
Calmette, Albert-Léon (Nizza 1862-Parigi 1933) Batteriologo francese. Realizzò una tecnica diagnostica basata sulla reazione allergica alla tubercolina e, in collaborazione con A. Guerin, mise a punto il siero antitubercolare (BCG) per la vaccinazione preventiva. Tra le opere La vaccinazione preventiva contro la tubercolosi (1927). 
calmieraménto, sm. 1 Il calmierare. 2 Misura o misure atte a calmierare. 
calmieràre, v. tr. Sottoporre a calmiere. 
calmieratóre, sm. (f.-trìce) 1 Che impone un calmiere. 2 Che frena l'aumento dei prezzi operando indirettamente come calmiere. 
calmière, sm. Prezzo massimo, fissato dall'autorità, per la vendita di determinate merci. 
càlmo, agg. 1 Che si trova in uno stato di calma; quieto, sereno, mite, paziente. ~ pacato. <> eccitato. 2 Di mare, tranquillo, quieto, piatto. ~ fermo. <> agitato. 
Càlmo, Andrèa (Venezia 1509-1571) Attore. Interpretò la commedia classica mescolandola con i dialetti settentrionali: La spagnola (1549) e Il Saltuzza (1551). 
calmodulìna, sf. In biochimica, proteina che regola la concentrazione di calcio intracellulare e indirettamente molte funzioni cellulari, propria degli eucarioti. 
Calmùcchi, repùbblica déi Repubblica autonoma (321.000 ab.) della Russia, capoluogo Elista. Situata a sud-ovest del fiume Volga comprende una parte della pianura Sarmatica. L'attività prevalente è l'agricoltura. 
calmùcco, agg. (pl. m.-chi) Relativo ai calmucchi. 
càlo, sm. 1 Declino. ~ decadenza. <> ascesa. 2 Perdita di forze. ~ deperimento, indebolimento. <> rafforzamento, rinvigorimento. 3 Diminuzione di volume, peso, prezzo, che si verifica per cause naturali. ~ abbassamento, riduzione. <> crescita. 
calògero, sm. Monaco greco dell'ordine di San Basilio. 
Calolziocórte Comune in provincia di Lecco (14.420 ab., CAP 24032, TEL. 0341). Centro industriale (prodotti tessili, chimici e metalmeccanici) sul lago di Olginate. Gli abitanti sono detti Calolziesi
calomelàno, sm. Composto chimico usato come purgante e disinfettante intestinale. 
Calonne, Chales-Alexandre de (Douai 1734-Parigi 1802) Politico francese. Nel 1783 diresse le finanze dello stato per conto di Luigi XVI e propose il progetto di riforma che prevedeva l'imposta fondiaria per clero e nobiltà, che però non fu approvata. 
Caloocan Città (764.000 ab.) delle Filippine, nell'isola di Luzon (provincia di Rizal). 
Calopezzàti Comune in provincia di Cosenza (1.525 ab., CAP 87060, TEL. 0983). 
<< indice >>