Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

camòzza, sf. Camoscio. 
campàgna, sf. 1 Il terreno fuori dell'abitato. ~ campi. battere la campagna, esplorarla alla ricerca di qualcosa. 2 La terra coltivata. ~ coltivazione. <> boscaglia. avevano una campagna coltivata a vite. 3 Periodo stagionale di lavoro agricolo. 4 Luogo di villeggiatura. 5 Terreno aperto dove si può guerreggiare. in aperta campagna. 6 Complesso di combattimenti di una guerra svolto in un determinato periodo o luogo. ~ battaglia. la campagna della guerra d'indipendenza. 7 Lunga crociera di una nave a scopo d'istruzione o per rilievi scientifici. 8 Azione per ottenere un particolare risultato politico, morale, economico; propaganda, promozione. ~ lancio. la campagna elettorale è stata molto combattuta. 9 Pezza onorevole che occupa il terzo inferiore dello scudo. 
Campàgna Comune in provincia di Salerno (13.466 ab., CAP 84022, TEL. 0828). Centro agricolo e industriale (prodotti alimentari, edili e dell'abbigliamento). Gli abitanti sono detti Campagnesi
Campàgna Lùpia Comune in provincia di Venezia (6.065 ab., CAP 30010, TEL. 041). 
Campàgna, Geròlamo (Verona ca. 1550-Venezia ca. 1626) Scultore. Tra le opere Altare di San Giorgio Maggiore a Venezia (1593). 
Campagnàno di Róma Comune in provincia di Roma (6.874 ab., CAP 00063, TEL. 06). 
Campagnàtico Comune in provincia di Grosseto (2.471 ab., CAP 58042, TEL. 0564). 
campagnòla, sf. Fuoristrada. ~ jeep. 
Campagnòla Cremàsca Comune in provincia di Cremona (430 ab., CAP 26013, TEL. 0373). 
Campagnòla Emìlia Comune in provincia di Reggio Emilia (4.445 ab., CAP 42012, TEL. 0522). 
Campagnòla, Giùlio (Padova 1482-1515?) Incisore. Ideò la maniera punteggiata. 
campagnòlo, agg. e sm. agg. Di campagna; campestre, contadinesco, rustico. ~ agricolo. <> urbano. 
sm. Chi vive in campagna. ~ contadino. <> cittadino. 
Campaldìno Piana alluvionale della Toscana, nella valle dell'Archiano. 
campàle, agg. 1 Che avviene o si svolge in campo aperto. 2 Del campo di battaglia. 
Campan, Jeanne-Louise Henriette Genet (Parigi 1752-Nantes-sur-Seine 1822) Educatrice francese. Fu posta da Napoleone I alla guida dell'Istituto femminile di Écouen. Tra le opere, De l'éducation des femmes (Sull'educazione delle donne) che rivela l'influenza delle idee di J.-J. Rousseau. 
Campàna Comune in provincia di Cosenza (3.244 ab., CAP 87061, TEL. 0983). 
campàna, sf. 1 Strumento di metallo, solitamente in bronzo, avente forma approssimativamente conica, di bicchiere rovesciato; percosso dal battaglio appeso nel suo interno, o da un martello esterno, produce suoni regolari. 2 In musica le campane sono uno strumento a percussione usato nelle orchestre composto da una serie di tubi in acciaio accordati.¤ ¤3 Cupola di vetro sottile e trasparente sotto la quale si custodiscono oggetti delicati. 4 Accessorio di vetro opaco o di lamiera che si pone sulle lampade per moderare la luce. 5 La parte interna del capitello corinzio, attorno alla quale sono disposte le foglie d'acanto. 6 La parte terminale, svasata degli strumenti a fiato. 7 Cassone ad aria complessa adottato negli impianti per le fondazioni subacquee o pneumatiche. 8 Gioco di ragazzi detto anche mondo. 9 Versione. ~ opinione. 
Campana, Dino (Marradi, FI 1885 - Castel Pulci, FI - 1932), poeta dalla vita travagliata: non conclude gli studi di chimica intrapresi all'Università di Bologna in seguito all'insorgere di disturbi psichici (con un paio di ricoveri in manicomio); vagabonda in vari paesi europei e sudamericani; nel 1913 consegna a Soffici e Papini il quadernetto dei suoi Canti Orfici (che Soffici perde ed è costretto a riscrivere, e poi far stampare privatamente); poi altri viaggi si alternano a un altro soggiorno in clinica e a una tumultuosa relazione con Sibilla Aleramo nel 1916-17; è ricoverato definitivamente in manicomio nel 1918. Molti suoi scritti usciranno postumi (tra il 1940 e il 1970). Le sue poesie, visionarie e ricche di arditi simbolismi, sono tra le più genuine espressioni del decadentismo italiano, e in parte anticipano le successive esperienze della poetica ermetica. 
Campaña, Pedro Nome assegnato in Spagna a Pieter de Kempeneer (Bruxelles 1503-1580) Pittore fiammingo. Tra le opere Presentazione al tempio (1555, Siviglia, Cattedrale) e Scene della vita di Cristo (1556, Córdoba, Cattedrale). 
campanàccio, sm. Campana appesa al collo di bovini per facilitarne il ritrovamento durante il pascolo. 
<< indice >>