Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: Geo Post Code, il codice per identificare gli indirizzi

cloròma, sm. Nome dato a tumefazioni sottoperiostee, di colore verdastro, associate a un quadro ematico di tipo leucemico. 
clorometrìa, sf. Termine che indica i vari metodi per la determinazione quantitativa del cloro attivo e del cloro libero. 
cloronaftalène, sm. Derivato monoclorurato del naftalene di formula C10H2Cl. 
cloropicrìna, sf. Nome dato al tricloronitrometano di formula CCl3NO2. ~ nitrocloroformio. 
cloroplàsto, sm. Organulo presente nelle cellule delle piante verdi e contenente i pigmenti della clorofilla. È la sede della fotosintesi in presenza di luce. 
cloropromazìna, sf. Sostanza che ha un'azione ganglioplegica e neuroplegica sul sistema nuerovegetativo. 
cloròsi, sf. Rara anemia caratterizzata da una tipica colorazione verdastra della pelle. 
cloròso, agg. Detto dell'acido HClO2
cloròtico, agg. e sm. agg. Relativo alla clorosi. 
(pl. m.-ci) agg. e sm. Affetto da clorosi. 
clorotrianisène, sm. Estrogeno di sintesi con un'azione più lunga e migliore tolleranza rispetto ai comuni estrogeni sintetici. 
cloruraziòne, sf. Reazione mediante la quale si introducono atomi di cloro in molecole organiche. 
cloruremìa, sf. Sinonimo di cloremia. 
clorùria, sf. Tasso di cloro nell'urina. 
clorùro, sm. Sale dell'acido cloridrico, nel quale si forma sostituendo all'idrogeno un metallo, un non metallo o un radicale di acido organico. È usato come sbiancante e come disinfettante. 
Cloruro di calce 
Polvere bianca, igroscopica, che libera in modo spontaneo del cloro attivo. Si ottiene attraverso l'azione diretta del cloro su calce spenta. In ambiente acido, esso sviluppa cloro; in ambiente alcalino, ossigeno. 
Cloruro di sodio 
Sale comune. 
closterium, sm. invar. Genere di Alghe Clorofite coniugate, unicellulari, della famiglia delle Desmidiacee, a forma di falce, prive della strozzatura mediana. 
Clotàrio Nome di sovrani. 
Clotario I 
(497-Compiègne 561) Re franco, succedette al padre Clodoveo I nel 511 su un quarto del regno paterno. Alla morte dei fratelli nel 558 riunificò l'intero regno. 
Clotario II 
(584-629?) Re di Neustria, figlio di Chilperico I. Prevalse su Brunechilde e Teodorico II unificando così il regno franco nel 613. 
Clotario III 
(652?-673) Re di Neustria e Borgogna, figlio di Clodoveo II. Regnò sotto il controllo del maggiordomo Ebroino. 
Clotario IV 
(?-719) Re d'Austrasia dal 717. Fu nominato dal maggiordomo Carlo Martello. 
Clotìlde (Lione 475-Tours 545) Santa e regina dei franchi. Figlia del re Childerico, nel 493 sposò Clodoveo convincendolo nel 496 alla conversione di Reims. 
Clotìlde di Savòia (Torino 1843-Moncalieri 1911) Figlia di Vittorio Emanuele II di Savoia e moglie nel 1859 di Girolamo Napoleone Bonaparte. 
Clòto Personaggio mitologico. Una delle tre Moire. 
clotòide, sf. Curva piana la cui curvatura in un punto generico è direttamente proporzionale alla lunghezza dell'arco di curva formato con un'origine fissa. 
<< indice >>