Home page
cocciùto, agg. e sm. Ostinato nel pensare e nell'agire a suo modo. ~ ostinato, testardo. <> remissivo. 
còcco, sm. (pl. m.-chi) 1 Palma da frutto commestibile, di 40 m di altezza, con foglie a ciuffi e fiori a spadice. È tipica delle zone costiere tropicali. 2 Uovo di gallina nell'accezione familiare. 3 Ovolo buono. 4 Batterio a forma sferica o sferoidale. 5 Persona prediletta, specialmente bambino. ~ favorito, pupillo. 6 Colore rosso scarlatto. 
coccodè, inter. e sm. inter. Riproduce il suono della gallina quando fa l'uovo. 
sm. Voce onomatopeica che indica il verso della gallina quando fa l'uovo. 
coccodrìllo, sm. 1 Grosso e vorace rettile anfibio. 2 Tipo di carrello adibito al trasporto dei carri su strada. 3 Nel linguaggio giornalistico, biografia di personalità vivente preparata in modo che in caso di morte possa subito essere pubblicata. 4 Pelle conciata dell'animale omonimo. 5 Pinzetta per collegamenti elettrici provvisori. 
coccoìna, sf. Nome commerciale di un tipo di colla per ufficio. 
còccola, sf. 1 Testa. 2 Tenerezza affettuosa. ~ affezione. 
coccolàre, v. v. tr. Usare modi teneri e dolci con qualcuno. ~ carezzare, vezzeggiare. <> maltrattare. 
v. rifl. Crogiolarsi. ~ godersela. 
coccolìte, sf. Nome dato a piastre calcaree, molto piccole, che rivestono certe alghe pelagiche. Danno origine a depositi sedimentari marini. 
còccolo, sm. Bimbo grazioso, paffuto. ~ cocco. 
coccolóne, sm. Persona adulta a cui piace farsi coccolare, vezzeggiare. 
coccolóni, avv. Nella posizione di chi siede sui calcagni. 
Cocconàto Comune in provincia di Asti (1.548 ab., CAP 14023, TEL. 0141). 
cocènte, agg. 1 Che scotta. ~ ardente, bruciante. <> freddo. 2 Veemente, acuto. ~ violento. <> blando. 
COCER Sigla di Consiglio Centrale di Rappresentanza. 
Cochabamba Dipartimento (1.093.000 ab.) della Bolivia, sulla Cordigliera. 
Cochabamba 
Città (404.000 ab.) della Bolivia, capoluogo del dipartimento omonimo. 
Còchi (Milano 1941-) Pseudonimo di Aurelio Ponzoni. Debuttò nel cabaret nel 1964 insieme a R. Pozzetto. In seguito si occupò di televisione e teatro. 
Cochin Città (564.000 ab.) dell'India, nello stato del Kerala. 
Cocincìna Regione storica della penisola indocinese (Vietnam), affacciantesi sul mar Cinese meridionale e il golfo del Siam. Comprende quasi tutta la vasta pianura del delta del fiume Mekong. Appartenne all'impero Khmer, venne governata nel 1600 e 1700 dalla dinastia dei Nguyen. Fu colonia francese dal 1863, prima di divenire repubblica indipendente dell'Unione Francese (1946); nel 1947 venne aggregata allo stato del Vietnam del Sud. 
cocincìna, sf. Gioco di carte simile alla scopa che si pratica tra due giocatori con due mazzi di quaranta carte. 
cocitóre, sm. 1 Chi cuoce. 2 Operaio addetto alla cottura di minerali o altro. 3 Apparecchio per cuocere prodotti alimentari, spesso automatico o a ciclo continuo.