Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

  

Novità del sito: Verifica fattura elettronica ordinaria e PA

coltellàta, sf. 1 Colpo, ferita di coltello. 2 Impressione che provoca dolore e sofferenza. 
coltellerìa, sf. 1 Assortimento di coltelli. 2 Negozio di coltelli. 3 Fabbrica di coltelli. 
coltellièra, sf. Scomparto o cassetto in cui si ripongono i coltelli. 
coltellinàio, sm. Chi fabbrica o vende coltelli, forbici e simili. 
Coltellìni, Màrco (Livorno 1719-Pietroburgo 1777) Editore e librettista. Nella sua tipografia livornese furono stampate opere di notevole interesse culturale, come Dei delitti e delle pene del Beccaria e la traduzione dell'Enciclopedia Francese. Poeta teatrale presso le corti di Vienna e di Pietroburgo, pubblicò numerosi libretti d'opera, tra i quali Ifigenia in Tauride (1763), Armida (1771) e Antigone (1772). 
coltèllo, sm. 1 Strumento costituito da una lama affilata fissata in un manico. coltello da pesce, poco affilato. 2 La parte della bilancia su cui poggia il giogo. 3 Nome generico dato a oggetti che presentano forma di coltello oppure sono utilizzati per dividere. il coltello dell'aratro
coltellóne, sm. Grossa posata, di forma analoga al coltello per tagliare e servire dolci. 
coltivàbile, agg. Che si può coltivare. 
coltivàre, v. v. tr. 1 Lavorare il terreno affinché produca piante e frutti. ~ arare, bonificare, seminare. 2 Sfruttare un giacimento minerario. 3 Esercitare. ~ educare. devi coltivare questa tua passione per la matematica. 4 Nutrire un pensiero, fomentare una passione. ~ promuovere, incitare. coltivava ormai solo vane speranze
v. rifl. Avere cura di migliorare la propria educazione culturale. 
coltivàto, agg. e sm. agg. 1 Sottoposto a coltura. 2 Non spontaneo. 
sm. Luogo a coltura. 
coltivatóre, sm. (f.-trìce) Chi coltiva. ~ agricoltore, contadino, fattore, mezzadro. 
coltivazióne, sf. 1 Attività del coltivare. 2 Coltura di piante erbacee e arboree. ~ piantagione. 3 Complesso dei lavori per l'utilizzazione dei minerali e delle rocce, in cave e miniere. 
coltìvo, agg. Si dice di terreno che può essere coltivato. 
cólto, agg. 1 Coltivato. ~ lavorato. <> abbandonato, incolto. 2 Che possiede cultura. ~ dotto, erudito. <> analfabeta, ignorante. 3 Onorato. ~ venerato. 4 Afferrato. ~ colpito. 
cóltre, sf. 1 Coperta da letto. 2 Drappo funebre che ricopre la bara. 3 Strato di materiale che forma una copertura. 
cóltrice, sf. Materasso imbottito di lana o piume. 
cóltro, sm. Lama dell'aratro che sta davanti al vomere. 
coltróne, sm. 1 Coperta imbottita da letto. 2 Portiera imbottita posta agli usci delle chiese per riparare dal freddo. 
coltùra, sf. 1 Il complesso dei lavori necessari per coltivare. ~ agricoltura. 2 Allevamento di animali per ragioni scientifiche o altro. 3 Usato talora in luogo di cultura. 
colturàle, agg. Di coltura. 
<< indice >>