Home page
concitàre, v. tr. 1 Suscitare. ~ provocare. 2 Agitare, eccitare. ~ sconvolgere. 
concitàto, agg. Che manifesta eccitazione, emozione e simili. ~ esagitato, frenetico, affannato. <> calmo. 
concitazióne, sf. L'essere concitato. 
concittadìno, sm. Che è della medesima città di altri. ~ compaesano. <> forestiero. 
conclamàre, v. tr. Acclamare insieme, a gran voce. 
conclamàto, agg. Acclamato a gran voce. 
conclàve, sf. Luogo dove i cardinali si richiudono per eleggere il papa. 
Conclave dei sogni Opera di poesia di G. Vigolo (1935). 
conclavìsta, sm. Prelato o laico che è chiuso in conclave al servizio di un cardinale. 
concludènte, agg. 1 Che convince, che persuade. 2 Che approda a un risultato. <> inconcludente. 
concludènza, sf. L'essere concludente. 
conclùdere, v. v. tr. 1 Portare a termine. ~ realizzare, effettuare. <> cominciare. finalmente conclusero l'armistizio. 2 Finire, terminare. ~ ultimare. <> iniziare. i lavori di pavimentazione non sono mai conclusi. 3 Comprendere. ~ arguire. 4 Decidere, risolvere. ~ definire. <> disdire. 
v. intr. 1 Dedurre, argomentare. ~ constatare. concluse che era inutile continuare a insistere su quella strada. 2 Essere convincente. 
v. intr. pron. Aver termine. ~ cessare, scadere. l'assemblea si concluse con un colpo di scena
conclusionàle, agg. Relativo alla comparsa che espone le conclusioni di una delle parti, stesa generalmente dal difensore. 
conclusióne, sf. 1 Atto, effetto del concludere. ~ fine, chiusura, epilogo. <> inizio, esordio. la conclusione dell'assemblea riserv˛ numerose sorprese. 2 Deduzione tratta da un ragionamento. ~ induzione, illazione. giunse alla conclusione che era inutile insistere. 3 Usato al plurale, richieste avanzate dalle parti in causa o dal pubblico ministero. 
conclusìvo, agg. 1 Atto a concludere. ~ decisivo. la parte conclusiva dell'intervento fu molto interessante. 2 In grammatica, indica rapporto di conseguenza fra congiunzioni coordinate. 
conclùso, agg. 1 Terminato, finito. ~ compiuto. 2 Chiuso, raccolto in sé. 3 Deciso. ~ definito. 
Cónco Comune in provincia di Vicenza (2.212 ab., CAP 36062, TEL. 0424). 
concòide, agg. e sf. 1 Detto di frattura a forma di bulbo o conchiglia che si forma in un ciottolo per effetto di percussione. 2 In matematica termine riferito a una classe di curve algebriche piane del quarto ordine. La concoide di Nicomede (o della retta) è generata riportando su tutte le rette uscenti da un punto, detto polo, un segmento fissato, detto intervallo, da ognuna delle due parti del punto d'intersezione con una retta data, detta base. La sua costruzione permise la risoluzione del problema della trisezione dell'angolo, non risolvibile con riga e compasso. 
concomitànte, agg. Che accompagna e favorisce. 
concomitànza, sf. 1 L'essere concomitante. ~ coincidenza, simultaneità. 2 Il modo dell'unione del Sangue con il Corpo di Cristo nell'Eucarestia.