Home page
deliberazióne, sf.Il deliberare e l'effetto. ~ provvedimento. 
delicatézza, sf.1 L'essere delicato. <> indelicatezza. aveva una delicatezza della pelle molto piacevole. 2 Azione di un animo delicato; finezza. ~ gentilezza. <> sgarbatezza. 3 Fragilità, deteriorabilità. ~ gracilità. <> solidità. 4 Attenzione. ~ prudenza. serviva delicatezza in quell'affare. 5 Raffinatezza di vita e di modi. ~ squisitezza. preparava molte delicatezze culinarie
delicàto, agg.1 Soave, morbido al tatto. ~ gentile. <> indelicato. aveva una mano molto delicata. 2 Facile a guastarsi. ~ fragile. <> solido. : : un pacco molto delicato. 3 Difficile, critico. ~ imbarazzante. certe questioni sono molto delicate. 4 Piacevole. ~ raffinato. 5 Di suono, dolce. 6 Di cibo, facile da digerire. ~ leggero. 7 Di colore, gradevole. 8 Gracile. ~ cagionevole. <> robusto 
DelicétoComune in provincia di Foggia (4.304 ab., CAP 71026, TEL. 0881). 
delicious, sm. invar.Nome di varietà pregiate di meli dai frutti abbastanza grossi di colore rosso su sfondo giallo. 
delikatessen, sf. pl.Specialità gastronomiche; delicatezze. 
delimitàre, v. tr.Chiudere entro limiti precisi; definire. ~ circoscrivere. 
delimitatóre, sm.Carattere utilizzato per segnalare l'inizio e la fine di una stringa di caratteri. 
delimitazióne, sf.Il delimitare, l'essere delimita, la cosa che si delimita. 
delineaménto, sm.Il delineare, il delinearsi. 
delineàre, v.v. tr. 1 Rappresentare con linee essenziali, abbozzare. ~ schizzare. con pochi tratti essenziali ne aveva delineato il volto. 2 Descrivere sommariamente. ~ tracciare. gli delinẹ rapidamente il programma politico
v. intr. pron. 1 Essere visibile nelle forme essenziali. 2 Presentarsi in forma ancora indefinita. 3 Prospettarsi. ~ apparire. si delineava ai suoi occhi una situazione difficile
delinquènte, agg., sm. e sf.agg. Colpevole. ~ malfattore. <> onesto. 
sm. e sf. 1 Chi ha commesso azioni illecite o malvagie. ~ fuorilegge. 2 Persona disonesta. ~ farabutto. <> onestuomo. 
delinquènza, sf.1 Atto del delinquere. ~ nefandezza. <> onestà. 2 Criminalità. ~ malavita. <> rettitudine. 
delìnquere, v. intr.Commettere uno o più delitti. 
deliquescènte, agg.Detto di sostanza che presenta il fenomeno della deliquescenza. 
deliquescènza, sf.Fenomeno per cui certe sostanze solide si sciolgono nel vapore acqueo contenuto nell'aria. 
delìquio, sm.Svenimento. ~ mancamento. 
delirànte, agg.1 Che delira. 2 Privo di misura. ~ irragionevole, sfrenato. <> ragionevole, sensato. 
deliràre, v. intr.Essere fuori di sé, vaneggiare. ~ sragionare. <> ragionare. 
delìrio, sm.1 Esaltazione della mente provocata da malattia o da passione. ~ farneticazione, vaneggiamento. <> lucidità, sanità. 2 Stato di coscienza caratterizzato da convinzioni erronee o illogiche. 3 Entusiasmo collettivo, esaltazione passionale. ~ eccitazione. <> calma.