Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

  

Novità del sito: Verifica fattura elettronica ordinaria e PA

diniègo, sm. (pl.-ghi) Rifiuto, negazione. ~ no. <> assenso, sì. 
dinitro- Primo elemento di vocaboli chimici indicante la presenza di due gruppi NO2 in una molecola. 
dinitrofenòlo (2,4-), sm. Derivato del fenolo con formula chimica OH(NO2)2C6H3. Fonde a 111°C. È usato come esplosivo e per la preparazioni di coloranti allo zolfo. 
dinitrotoluène, sm. Derivato del toluene di formula C6H3(CH3)(NO2)2
dinitrotoluène, sm. Derivato del toluene di formula C6H3(CH3)(NO2)2
dinoccolàre, v. tr. Rompere le giunture. 
dinoccolàto, agg. Che ha movimenti sciolti e un po' slegati. 
dinoceràs, sm. Genere di Mammiferi ungulati presenti nell'Eocene, con cranio ridotto e protuberanze ossee. 
dìnodo, sm. Elettrodo di un tubo termoelettrico che ha il compito di emettere elettroni secondari. 
Dinofìlidi Famiglia di Archianellidi marini, cui appartiene solo il genere Dinophilus, la cui lunghezza non supera mai i 2 mm. 
Dinoménidi Famiglia di Crostacei Decapodi Brachiuri cui appartiene il granchio del genere Dynomene
Dinòmidi Famiglia di Mammiferi Roditori che presentano arti brevi ma robusti, orecchie piccole e corpo tozzo. Comprende un solo genere con una sola specie, il pacarana, lungo circa 90 cm, che vive nelle zone montane della Bolivia e del Perú. 
Dinorah (ossia Il pellegrinaggio a Ploërmel) Opera semiseria di G. Meyerbeer, libretto di J. Barbier e M. Carré (Parigi, 1859). 
dinornis, sm. Genere di Uccelli corridori aventi corpo slanciato, becco corto e appuntito e zampe munite di tre dita con il primo rivolto all'indietro. 
dinos, sm. Nome di un tipo do vaso greco. 
dinosàuro, sm. Gruppo estinto di Rettili dell'era mesozoica suddiviso nei due ordini dei Saurischi (simili ai coccodrilli) e degli Ornitischi (simili agli Uccelli). Molti esemplari erano di dimensioni enormi (lunghi fino a 30 m) con arti posteriori sviluppati, coda lunga e robusta, testa molto piccola e il corpo ricoperto di squame e spine. Vissero sia sul terreno che nell'acqua. Le specie più note sono l'iguanodonte, il brontosauro, il tirannosauro. Scomparvero improvvisamente e misteriosamente circa sessantacinque milioni di anni fa, forse in seguito alle trasformazioni geofisiche del pianeta. Un'altra ipotesi di estinzione si rifà all'impatto di un grosso meteorite sul pianeta: ciò avrebbe sconvolto il clima a causa delle grandi quantità di polveri sollevate in atmosfera, che rimasero in sospensione per un tempo così lungo da abbassare la temperatura terrestre; i dinosauri e molte altre specie non sarebbero riusciti ad adattarsi ai cambiamenti che ne derivarono. 
Dinòstrato (sec. IV a. C.) Matematico. Compì importanti studi sulla rettificazione della circonferenza. 
dinotèrio, sm. Genere di Mammiferi Proboscidati vissuti dal Miocene al Pliocene. 
dintórni, sm. pl. Nelle adiacenze. ~ adiacenze, paraggi. 
dintórno, o d'intórno, avv. Da ogni parte. 
<< indice >>