Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)


Logo Blia.it

Novità del sito: Spesa pubblica - rendiconti Ministeri 2017

  

Novità del sito: Generatore fogli di cartelle per tombola

distillatóre, agg. e sm. (f.-trìce) Che, chi distilla. 
distillazióne, sf. Metodo di separazione di un liquido volatile da altre sostanze in esso disciolte, o più liquidi a volatilità diverse. Si ottiene facendo bollire il liquido in un distillatore, condensando il vapore in un refrigerante e raccogliendolo poi in un collettore. 
È detta frazionata quando i componenti della miscela, per diverse temperature di ebollizione, vengono raccolti distintamente. 
distillerìa, sf. Stabilimento ove si effettua la distillazione. 
dìstilo, agg. Relativo a una costruzione che presenta due colonne sulla fronte. 
distimìa, sf. Disturbo psichico consistente in una grave alterazione del tono dell'umore che provoca l'insorgere di stati depressivi o euforici, spesso alternantisi ciclicamente. 
distìnguere, v. v. tr. 1 Separare con la mente una cosa da un'altra notandone la differenza. ~ differenziare. <> uniformare. non era capace di distinguere il bene dal male. 2 Ripartire, dividere. ~ separare. <> unificare. l'intervento era distinto in due parti. 3 Discernere usando uno dei sensi. ~ discernere. non riusciva bene a distinguere gli odori, in seguito al raffreddore. 4 Segnare per rendere riconoscibile. ~ contrassegnare. 5 Rendere famoso. ~ segnalare. 
v. intr. pron. Emergere, segnalarsi. ~ evidenziarsi. in mezzo agli altri si distingueva per le sue capacitÓ
distinguìbile, agg. Che si può distinguere. ~ riconoscibile. <> indistinguibile. 
distìnguo, sm. invar. Distinzione cavillosa. ~ cernita. <> unificazione. 
distìnta, sf. Nota analitica di più cose. ~ lista. 
distintaménte, avv. 1 In modo distinto. 2 Separatamente. ~ disgiuntamente. 
distintìvo, agg. e sm. agg. Atto a distinguere. 
sm. Contrassegno che serve a distinguere. 
distìnto, agg. 1 Separato, differente. ~ diverso. <> indistinto. l'edificio era composto da due parti distinte. 2 Facilmente percepibile. ~ chiaro. <> confuso. si avvertivano due suoni chiaramente distinti. 3 Dai modi signorili, nobile. ~ esimio. <> rozzo. 
distinzióne, sf. 1 Il distinguere e l'effetto. 2 Differenza. ~ diversità. <> uniformazione. 3 Maniere che denotano una persona raffinata. ~ finezza. <> grossolanità, rozzezza. 4 Segno d'onore, preferenza. ~ riguardo. 5 Raffinatezza, signorilità. ~ eleganza. <> ordinarietà. 
distocìa, sf. Parto molto difficoltoso. 
distògliere, v. v. tr. 1 Rimuovere qualcuno dal suo proposito. ~ dissuadere. <> convincere. 2 Allontanare. ~ sviare. 3 Distrarre. ~ fuorviare. 
v. rifl. Allontanarsi. 
distomatòsi, sf. Malattia, tipica dei ruminanti, causata dalla presenza nell'organismo di vermi parassiti trematodi, detti appunto distomi. Si differenziano in polmonari, epatiche, intestinali e buccofaringee a seconda dell'apparato che colpiscono. 
Distòmidi Ordine di Platelminti Trematodi cui appartengono il piccolo e grande distoma e alcuni altri vermi piatti. Lunghi fino a 30 mm, sono provvisti di due ventose prive di uncini. 
distonìa, sf. Alterazione del tono dei tessuti e del sistema nervoso. 
distòrcere, v. v. tr. 1 Torcere con violenza. ~ storcere. 2 Produrre una distorsione. 3 Falsare. ~ travisare. 
v. rifl. Contorcersi. ~ torcersi. 
distòrre, v. tr. Distogliere. 
<< indice >>