Home page
Dìtteri Ordine di Insetti di medie e piccole dimensioni, con ali anteriori molto sviluppate e quelle posteriori, modificate in bilancieri, adatte al volo. Hanno apparato boccale pungente succhiatore e metamorfosi completa. Sono dannosi a piante e animali. Tra gli esemplari, zanzare, tafani e mosche. 
dìttero, o dìptero, agg. Termine con cui viene indicato il tempio avente una doppia fila di colonne intorno alla cella. 
Dittersdorf, Karl Ditters von (Vienna 1739-Neuhof 1799) Compositore austriaco. Autore di oltre 100 sinfonie e concerti per vari strumenti solisti. 
dìttico, sm. (pl.-ci) Insieme di due tavole, di legno o di avorio (valve), unite da una cerniera, scolpite o dipinte e collegate da cerniere con chiusura a libro. 
dittologìa, sf. Struttura della lingua letteraria e poetica costituita da una coppia di elementi omologhi collegati da una congiunzione, in genere la e. 
dittongàre, v. tr. e intr. Far dittongo. 
dittongazióne, sf. Trasformazione di una vocale semplice in un dittongo. 
dittòngo, sm. (pl.-ghi) Unione di due elementi vocalici in una sola emissione di voce. 
diurèsi, sf. (alla greca diùresi) Emissione di urina nell'arco delle 24 ore. Una diuresi di 1.000-1.800 ml è normale per un individuo adulto di corporatura media. Tuttavia tale valore può subire considerevoli variazioni conseguenti a fattori esterni, come la stagione, la temperatura e l'umidità ambientale e la quantità di liquidi introdotti nell'organismo. 
diurètico, agg. e sm. (pl. m.-ci) agg. Capace di far aumentare la diuresi. 
sm. Farmaco capace di far aumentare la diuresi. 
diurnìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Lavoratore assunto a tempo indeterminato, ma retribuito a giornata. 
diùrno, agg. e sm. agg. 1 Del giorno. 2 Che avviene durante il giorno. <> notturno. 3 Di tutti i giorni. ~ giornaliero. 4 Di ogni giorno. ~ quotidiano. 
sm. Albergo diurno. 
diutùrno, agg. Che dura a lungo. 

 
indice      
dìva, sf. 1 Dea. 2 Attrice o cantante molto famosa. ~ star. 
divagaménto, sm. Il divagare. 
divagàre, v. v. tr. Svagare. ~ distrarre. 
v. intr. 1 Andare qua e là. 2 Allontanarsi dall'argomento di cui si sta parlando. ~ esulare. 3 Divertire. ~ ricreare. 
v. rifl. Svagarsi. ~ distrarsi. 
divagazióne, sf. Il divagare e il divagarsi. ~ distrazione. 
divampàre, v. intr. 1 Accendersi con fiamma grande e improvvisa. ~ esplodere. 2 Manifestarsi con violenza. 3 Infiammarsi. ~ ardere. <> smorzare. 
divàno, sm. Lungo sedile imbottito, con uno schienale e due braccioli. ~ canapé, sofà.