Home page
ègro, agg. Malato. ~ infermo. 
eguagliàre e deriv. => ¤uguagliare e deriv.¤ 
eguàle e derivati => ¤uguale e derivati¤ 
egualitàrio, agg. Ispirato all'egualitarismo. 
egualitarìsmo, sm. Aspirazione politica a realizzare l'uguaglianza economica e sociale. 
èh, inter. Espressione di meraviglia, rincrescimento o rassegnazione. 
EHF Sigla di Extremely High Frequency (frequenza estremamente elevata). 
èhi, inter. Espressione che si usa per richiamare una persona o per richiamarne l'attenzione. 
Ehime Prefettura (1.511.000 ab.) del Giappone, capoluogo Matsuyama. 
èhm, inter. Esclamazione di reticenza o di dubbio. 
Ehrenfels, Christian von (Rodaun 1859-Lichtenau 1932) Psicologo austriaco. Fu tra i precursori della psicologia della forma con la sua opera Sulle qualitą formali (1890). 
Ehrenfest, Paul (Vienna 1880-Amsterdam 1933) Fisico olandese. Di origine austriaca, compì studi che diedero importanti contributi alla meccanica statistica e quantistica. 
Ehrlich, Paul (Strehlen 1854-Bad Homburg 1915) Patologo tedesco. Studiò intensamente la batteriologia in collaborazione con R. Koch; scoprì l'azione antisifilitica di composti arsenorganici avviando la chemioterapia. Nel 1908 fu insignito del premio Nobel con I. I. Mecnikov. 
éi, pron. pers. m. Egli (poetico). 
EI (sigla) Sigla di Esercito Italiano. 
eia, inter. Esclamazione che esprime meraviglia o gioia. 
eiaculàre, v. intr. Emettere il liquido seminale. ~ godere. 
eiaculatóre, agg. È detto canale o condotto eiaculatore ognuno dei due condotti che vanno dai dotti deferenti alla porzione prostatica dell'uretra. 
eiaculatòrio, agg. Relativo all'eiaculazione dello sperma. 
eiaculazióne, sf. L'eiaculare.