Home page
Faringobdèllidi Ordine di Anellidi Irudinei. 
faringotomìa, sf. Apertura chirurgica della faringe. 
Farìni Comune in provincia di Piacenza (2.326 ab., CAP 29023, TEL. 0523). 
Farìni, Luìgi Càrlo (Russi 1812-Quarto al Mare 1866) Uomo politico e storico, liberale moderato, fu tra i protagonisti dei moti liberali italiani del 1831 nelle Romagne. Fu segretario generale del primo governo costituzionale della chiesa e ministro della pubblica istruzione con il governo d'Azeglio. Venne nominato dittatore dell'Emilia, in seguito all'armistizio di Villafranca, e stilò il plebiscito con il quale ci fu l'annessione dello stato al regno di Sardegna. Fu autore di molte opere, tra cui Lo stato romano dall'anno 1815 all'anno 1850 e Storia d'Italia dall'anno 1814 sino i giorni nostri
farinóso, agg. 1 Che contiene farina. 2 Che ha l'aspetto e la consistenza della farina. 
farisàico, agg. (pl. m.-ci) 1 Di fariseo. 2 Falso, mendace. ~ ipocrita. 
fariseìsmo, sm. Dottrina professata da una setta appartenente all'ebraismo; nacque all'epoca dei Maccabei (II-I sec. a. C.), dimostrando un eccessivo rispetto e osservanza delle leggi, sia contenute nei testi sacri, sia tramandate oralmente. Gli elementi principali erano la fede nell'immortalità dell'anima, nel giudizio universale e nella resurrezione dei morti. Per il grande seguito di popolo, si sostituì alle altre correnti dell'ebraismo (sadducei, esseni). 
farisèo, sm. 1 Seguace di un movimento politico e religioso ebraico che si distingueva per la rigida osservanza della legge mosaica. 2 Chi si preoccupa più della forma che della sostanza delle sue azioni. ~ ipocrita. 
farmacèutica, sf. La scienza che tratta composizione, azione e dosatura dei farmaci. ~ farmacologia. 
farmacèutico, agg. Di farmacia. 
farmacìa, sf. (pl.-cìe) 1 Scienza e tecnica della preparazione dei medicinali. 2 Locale destinato alla vendita e alla fabbricazione di medicamenti e farmaci. 
farmacìsta, sm. Laureato in farmacia che vende o prepara medicinali. 
fàrmaco, sm. (pl.-chi o-ci) 1 Sostanza medicinale. ~ medicina. 2 Conforto. ~ rimedio. 
farmacodinàmica, sf. (pl.-che) Settore della farmacologia che si occupa dell'azione che i farmaci esercitano su organismi sani o malati. 
farmacologìa, sf. Scienza che si occupa dello studio dei farmaci, le variazioni causate dal loro uso sull'organismo vivente e i meccanismi fisici e fisico chimici che cagionano le variazioni stesse. Si diffuse originariamente in Egitto, in Cina, come semplice elenco dei farmaci utilizzabili; solo grazie allo sviluppo della chimica, la farmacologia ha acquisito valore scientifico. Grazie agli studi compiuti dai farmacologi, si è riusciti a debellare malattie, il più delle volte mortali. 
farmacòlogo, sm. (pl.-gi) Studioso di farmacologia. 
farmacopèa, sf. 1 Codice emanato dallo stato che registra i nomi di tutti i farmaci in uso e tutte le informazioni annesse. 2 Arte di preparare i prodotti medicinali. ~ farmacologia. 
farmacosiderìte, sf. Arseniato basico e idrato di ferro. 
farmacoterapìa, sf. 1 Settore della farmacologia che stabilisce le modalità per la somministrazione dei farmaci. 2 Cura con farmaci. 
Farmitàlia Società per azioni italiana attiva nel campo farmaceutico. Fondata nel 1935, ha sede a Milano.