Home page
font, sm. invar. In tipografia e in informatica, serie completa di caratteri di stampa dello stesso corpo e dello stesso stile. 
Fontainas, André (Bruxelles 1865-Parigi 1948) Poeta e critico francese. Tra le opere, Le sang des fleurs (1889), L'allée des glaïeuls (1921), Récifs au soleil (1922), Dans la lignée de Baudelaire (1930) e Confession d'un poète (1936). 
Fontaine, Joan (Tokyo 1917-) Nome d'arte dell'attrice statunitense Joan De Havilland. Sorella dell'attrice Olivia De Havilland, ha impersonato con successo parti romantiche e drammatiche. Tra le interpretazioni, La prima moglie (1940), Lettera da una sconosciuta (1948), Sospetto (1941, premio Oscar) 
Fontaine, Pierre-François-Léonard (Pontoise 1762-Parigi 1853) e Percier Charles (Parigi 1764-1838) Architetti francesi. Tra le opere la ristrutturazione della residenza di campagna della Malmaison (1800) e il progetto dell'Arco di trionfo del Carrousel a Parigi (1806-1808). 
Fontainebleau Città della Francia (17.000 ab.), appartenente al dipartimento Seine-et-Marne, nel centro della foresta che porta il suo nome. Famosa per il fantastico e maestoso castello e per il gigantesco parco, è stata a lungo residenza della corte francese. 
Editto del 1685 
Editto emanato nel 1865 da Luigi XIV, quale revoca dell'editto di Nantes, con il preciso scopo di negare il culto riformato in tutto il paese. 
Scuola di Fontainebleau 
Stile artistico, creato nel 1500 nel castello della città, da Francesco I, che raccolse alla sua corte i migliori artisti italiani, tra cui Rosso Fiorentino, il Primaticcio, B. Cellini e N. Dell'Abate. La sua caratteristica fondamentale è la raffinata eleganza formale, evidente negli stucchi, negli affreschi e nelle opere di oreficeria, per la maggior parte perdute nel corso dei tempi. 
Trattato del 1814 
Trattato imposto dagli stati coalizzati a Napoleone, con il quale assegnavano a quest'ultimo la sovranità dell'isola d'Elba e alla moglie Maria Luisa d'Austria i ducati di Parma e Piacenza. 
Fontainemore Comune in provincia di Aosta (425 ab., CAP 11020, TEL. 0125). 
Fontamara Romanzo di I. Silone (1930). 
fontàna, sf. 1 Getto d'acqua incanalata con vasca. 2 Fonte. ~ sorgente. 
Fontana della Vergine, La Film drammatico, svedese, (1959). Regia di Ingmar Bergman. Interpreti: Max von Sydow, Birgitta Petterson. Titolo originale Jungfrukällan 
Fontàna Lìri Comune in provincia di Frosinone (3.303 ab., CAP 03035, TEL. 0776). 
Fontàna, Càrlo (Brusata 1634-Roma 1714) Architetto. Tra le opere la facciata di San Marcello al Corso a Roma (1683). Tra le opere scultoree Uomini a cavallo (1932, Milano, Galleria d'Arte Moderna) e Signorina seduta (1934, Milano, Galleria d'Arte Moderna). 
Fontàna, Doménico (Melide, Lugano 1543-Napoli 1607) Architetto, prestò la sua opera a Sisto V, per risistemare la città di Roma, progettando nuovi percorsi, restaurando nobili edifici e opere civili (cappella Sistina in Santa Maria Maggiore, villa Montalto all'Esquilino, acquedotto Felice, cupola di San Pietro, insieme a G. della Porta, palazzo Lateranense). Lavorò anche a Napoli, ove realizzò il palazzo Reale e numerose altre opere civili e artistiche. 
Fontàna, Lùcio (Rosario di Santa Fe, Argentina 1899-Comabbio 1968) Scultore e pittore, fu allievo all'Accademia di Brera di Milano, ove fondò la corrente artistica dello spazialismo, dopo aver più volte esposto le sue prime opere nel quartiere generale del movimento astrattista italiano (Galleria del Milione). Il suo stile manifestava un rifiuto per il geometrismo e una predilezione per una nuova libertà compositiva, con un grande sfruttamento dello spazio, fino ad allora un po' limitato. Tra le sue opere, Ambiente spaziale a luci nere, Concetti spaziali luminosi. 
Fontanafrédda Comune in provincia di Pordenone (9.037 ab., CAP 33074, TEL. 0434). 
Fontanaròsa Comune in provincia di Avellino (3.769 ab., CAP 83040, TEL. 0825). 
fontanàzzo, sm. Fuoriuscita di acqua da un fiume in piena dalla parte esterna dell'argine. 
Fontane, Theodor (Neuruppin 1819-Berlino 1898) Scrittore tedesco, è stato considerato l'anticipatore del romanzo psicologico moderno; i suoi romanzi sono ambientati nella società aristocratica e borghese di Berlino, raccontata e presentata attraverso toni realistici e critici, spesso vittima dello scetticismo e dell'ironia dell'autore. Il suo pregio maggiore è stato quello di essere stato molto bravo a caratterizzare i personaggi, attraverso un ottimo e sapiente uso del dialogo. Tra le sue opere, L'adultera, Effi Briest, il suo capolavoro, Il signore di Stechlin. 
Fontanèlice Comune in provincia di Bologna (1.621 ab., CAP 40025, TEL. 0542). 
fontanèlla, sf. 1 Piccola fontana. 2 Punto di giunzione delle ossa craniche non ancora calcificata del cranio di un neonato. 
Fontanèlla Comune in provincia di Bergamo (3.459 ab., CAP 24056, TEL. 0363).