Home page
altruìstico, agg. Che è proprio dell'altruista, dell'altruismo. 
altùra, sf. Luogo elevato; colle. ~ elevazione. 
altus, sm. invar. Abbrezione dell'espressione musicale contratenor altus che nella musica polifonica del XV sec. rappresentava la voce intermedia tra tenor e superius. In seguito ha dato origine al contralto, la più grave delle voci femminili. 
Altùsio, Giovànni (Diedenshausen 1557-Emden 1638) Giurista tedesco. Fu tra i primi teorizzatori della sovranità popolare fondata sui principi del giusnaturalismo. 
aluàtta, sf. Genere di scimmie urlatrici che vivono nell'America Centrale. Come caratteristica particolare hanno folti peli sulle guance e sul mento. 
alùcita, sf. Genere di Lepidotteri dalle ali divise in frange. Appartiene alla famiglia degli Pteroforidi. 
aludèlla, sm. Recipiente di argilla a forma di pera aperto in alto e in basso. 
Alula (1847-Adua 1897) Ras etiopico. Combatté e sconfisse gli italiani a Dogali (1887) e ad Adua (1896). 
alumbrados Membri di una setta cristiana sorta in Spagna tra il XVI e il XVII sec. Furono sciolti dall'autorità ecclesiastica. 
alunìte, sf. Solfato basico d'alluminio naturale. ~ allumite. 
alunnàtico, o alunnaticum, sm. Tassa imposta su benefici ecclesiastici a favore del seminario. 
Alunni del sole, Gli Racconto di G. Marotta (1952). 
alùnno, sm. Scolaro. ~ allievo. <> maestro. 
alunògeno, sm. Solfato d'alluminio idrato. 
alurgìte, sf. Varietà di mica muscovitica con presenza anche di manganese. 
Alvarez, Luis (San Francisco 1911-Berkeley 1988) Fisico statunitense. Fu insignito del premio Nobel per la fisica nel 1968 per i suoi fondamentali contributi al perfezionamento dei rivelatori di particelle elementari. 
Alvàro, Corràdo (San Luca, Reggio Calabria 1895-Roma 1956) Scrittore e giornalista di grande sensibilità lirica e acutezza psicologica. Combatté nella prima guerra mondiale; da quell'amara esperienza nacquero le Poesie grigioverdi (1917). Collaborò al Mondo di G. Amendola e tra il 1930 e il 1935 viaggiò all'estero come inviato speciale di grandi quotidiani. Nel 1946-1947 diresse il quotidiano Risorgimento e fece le sue prime esperienze narrative con i suggestivi racconti L'amata alla finestra (1929) ispirati alla sua terra d'origine e ai suoi antichi miti. Nell'opera successiva Gente in Aspromonte (1930) si rivela una maggiore originalità di temi e di linguaggio. Nelle sue opere l'ispirazione regionale e l'attaccamento alla terra natale si arricchiscono dei problemi che nascono dal contrasto tra antiche abitudini contadine e nuove esigenze della vita moderna. Oltre alle opere già citate, sono da ricordare L'uomo forte (1938), Incontri d'amore (1940), L'et breve (1946), Mastrangelina (1960) e Tutto accaduto (1961). 
alveàre, sm. 1 Nido naturale delle api o cassetta per il loro allevamento. ~ arnia. 2 Grande caseggiato popolare molto affollato. 
àlveo, sm. Solco naturale o artificiale in cui scorre un corso d'acqua. ~ letto. 
alveolàre, agg. 1 Relativo all'alveolo. 2 Si dice di suono articolato avvicinando e appoggiando la lingua all'arcata degli alveoli degli incisivi superiori. 
Cancro alveolare del polmone 
Neoplasia consistente nella proliferazione di elementi cilindrici che provocano insufficienza respiratoria.