Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

 

Galliàte Lombàrdo Comune in provincia di Varese (753 ab., CAP 21020, TEL. 0332). 
Galliàvola Comune in provincia di Pavia (204 ab., CAP 27034, TEL. 0384). 
gallicanésimo, sm. Politica della chiesa di Francia, iniziata nel 1400 e sviluppatasi nel XVII e XVIII sec.; era caratterizzata dalla limitazione dei poteri papali a vantaggio della monarchia francese. I principi fondamentali furono espressi nei Diritti e libertÓ della chiesa anglicana e nella Dichiarazione del clero gallicano, redatta dal Bossuet e approvata da Luigi XIV nel 1682. Il gallicanesimo venne condannato da papa Alessandro VIII nel 1690 e da allora andò perdendo progressivamente d'importanza nell'ambito clericale francese. Un ultimo focolaio di autonomismo si ebbe nel 1870 in occasione della presa di posizione del clero francese contro la dichiarazione del dogma dell'infallibilità papale. 
Gallicàno Comune in provincia di Lucca (3.935 ab., CAP 55027, TEL. 0583). 
gallicàno, agg. e sm. agg. Relativo alla chiesa di Francia e al gallicanismo. 
sm. Difensore della libertà della chiesa di Francia. 
Gallicàno nél Làzio Comune in provincia di Roma (3.528 ab., CAP 00010, TEL. 06). 
Gallìcchio Comune in provincia di Potenza (1.130 ab., CAP 85010, TEL. 0971). 
gallicìsmo, sm. Francesismo. 
gallicizzàre, v. v. tr. Dare un'impronta francese a lingua, costumi o idee. 
v. intr. 1 Usare locuzioni o parole francesi. 2 Imitare usanze francesi. 
gàllico, agg. e sm. (pl. m.-ci) agg. Della Gallia. 
sm. Abitante della Gallia. 
Gàllico, Clàudio (Mantova 1929-) Musicologo italiano. Esperto di musica italiana rinascimentale e barocca, dirige il gruppo Nuovo Concerto Italiano. Ha curato l'edizione critica dei Cento concerti ecclesiastici di Viadana (1964). 
Gallièra Comune in provincia di Bologna (4.527 ab., CAP 40015, TEL. 051). 
Gallièra Vèneta Comune in provincia di Padova (6.326 ab., CAP 35015, TEL. 049). 
Gallifórmi Ordine di Uccelli chiamati anche gallinacei, commestibili, cattivi volatori, con ali corte. Onnivori, con grosse dita e zampe, corrono per razzolare e strappare il cibo con il loro robusto becco, nutrendosi di vermi, insetti e semi. Dalle numerose uova deposte, nascono pulcini già autonomi. Alcune specie hanno abbondante piumaggio variopinto, cresta e bargigli. Le varie specie comprendono fagiani, pernici, galli, tacchini, pavoni. 
Gallìna Comune in provincia di Reggio Calabria (CAP 89061, TEL. 0965). 
gallìna, sf. Femmina del gallo, più piccola del maschio, con colori meno vistosi, senza bargigli e con cresta piccola o mancante. Viene allevata per le uova e per le carni. Ha infatti una produzione di uova che dura tutto l'anno. La qualità delle carni, il piumaggio e la quantità di uova prodotte, distinguono le varie razze. ~ chioccia, pollastra. 
gallinàccio, sm. 1 Tacchino. 2 Specialità culinaria laziale (gallinaccio brodettato). 
Andatura da gallinaccio 
Modo di camminare tipico dei malati di paraplegia spastica. 
gallinàcei, sm. pl. Nome comune dei galliformi. 
gallinàio, sm. Pollaio. 
Gallinàra Isola del mar Ligure, di fronte ad Albenga e ad Alassio. 
<< indice >>