Home page
Amatrìce Comune in provincia di Rieti (3.042 ab., CAP 02012, TEL. 0746). 
amatriciàno, agg. Di Amatrice, cittadina in provincia di Rieti. 
amauròbius, sm. invar. Genere di ragni bruni con gli arti corti. Appartiene alla classe degli Aracnidi. 
amauròsi, sf. Termine medico sinonimo di cecità non correggibile con mezzi ottici e con cause non riscontrabili con un esame del globo oculare. 
amàzona, sf. Genere di grossi pappagalli a colori vivaci che vivono dall'Argentina al Messico. Appartiene alla famiglia degli Psittacidi. 
Amazonas (Brasile) Stato (2.100.000 ab.) del Brasile, capitale Manaus. 
Amazonas (Colombia) Commissariato (55.000 ab.) della Colombia, capoluogo Leticia. 
Amazonas (Perú) Dipartimento (330.000 ab.) del Perú, capoluogo Chachapoyas. 
Amazonas (Venezuela) Territorio federale (60.000 ab.) del Venezuela, capoluogo Puerto Ayacucho. 
amàzzone, agg. e sf. agg. Riferito alla formica che rende schiave le altre per sfruttarne il lavoro. 
sf. 1 Nome di mitiche donne guerriere dell'Asia Minore. 2 Donna che pratica l'equitazione. ~ cavallerizza. 
Nella mitologia greca, donna guerriera che combatteva a cavallo e viveva nella regione del Termodonte, in Cappadocia, sulla costa meridionale del Mar Nero. Le amazzoni erano governate da una regina (la più nota fu Pentesilea). La leggenda vuole che queste donne si amputassero uno o entrambi i seni (amazós = senza mammella) per non essere impedite nel maneggiare l'arco. 
Amàzzoni, Rio delle Fiume dell'America meridionale che, insieme ai suoi affluenti, costituisce il bacino idrografico più grande del mondo (7.050.000 km2) con una portata che varia da 60.000 a 200.000 m3/s; per lunghezza (insieme al fiume Ucayali 6.280 km) è al secondo posto. È formato dalla confluenza dei fiumi Marañón e Ucayali, che sorgono sulle Ande peruviane e si uniscono presso Iquitos; prosegue verso est, attraversa il Brasile (dove viene chiamato Rio Solimôes) e termina con un estuario largo 250 km (nel quale emergono alcune isole) che si divide in un ramo principale (lunghezza 200 km circa) e in un ramo secondario chiamato Rio Pará. Il terreno intorno al letto del fiume, presenta tre livelli: il più basso viene chiamato igapó (zona paludosa); quello centrale viene chiamato varzea e quello più in alto viene chiamato terra firme (ricca vegetazione equatoriale). Insieme agli affluenti (Napo, Putumayo, Japurá, Rio Negro, Rio Bianco, Juruá, Purus, Madira, Tapajós, Xingú) costituisce un'importantissima via di comunicazione per navigare nella fitta foresta pluviale. Fu esplorato per la prima volta da Francisco de Orellana nel 1541. 
Amazzònia Grande regione dell'America meridionale il cui territorio (3.000.000 km2), che si propaga dalle Ande all'oceano Atlantico (Brasile, Perú, Colombia, Ecuador, Guyane, Suriname, Venezuela e Bolivia), coincide con il bacino del Rio delle Amazzoni. La foresta tropicale (la più vasta al mondo) che la copre quasi interamente, è oggi in pericolosa diminuzione a causa del costante disboscamento. Clima equatoriale con piogge abbondanti che causano allagamenti e straripamenti. Ospita moltissime specie di insetti, uccelli, rettili, scimmie e farfalle; fornisce ferro, petrolio e caucciù oltre a legni pregiati (pino, cedro, mogano, palissandro). La regione venne occupata, soprattutto lungo i fiumi, a partire dal XIX sec. È attraversata dalla grande via di comunicazione stradale Transamazzonica. 
amazzònico, agg. Del Rio delle Amazzoni e proprio dei territori da esso attraversati. 
amazzonìte, sf. Varietà verde di microclino usata come gemma. 
àmba, loc. sost. m. invar. Termine utilizzato in Etiopia per denominare elevazioni con pendii molto ripidi. 
Amba Alagi Monte (3.439 m) dell'Etiopia, situato nel Tigré a nord del lago Ascianghi Toselli. Il passo Alagi (3.020 m), dove nel 1895 le truppe italiane del maggiore Toselli furono sconfitte da quelle abissine, unisce Asmara ad Addis Abeba. 
Amba Aradàm Massiccio montuoso (2.756 m) dell'Etiopia. 
ambàge, sf. 1 Percorso tortuoso. 2 Giro di parole oscuro. 
Ambala Città (201.000 ab.) dell'India, nello stato di Haryana. 
Ambarcumjan, Viktor (Tbilisi 1908-Mosca 1971) Astrofisico georgiano, studiò a fondo l'evoluzione stellare. Tra le sue opere Astrofisica teorica (1958).