Home page
Amblàr Comune in provincia di Trento (219 ab., CAP 38010, TEL. 0463). 
Ambleto, L' Dramma di G. Testori (1972). 
Amblìceri Sottordine di Insetti mallofagi dalle antenne clavate. 
ambligonìte, sf. Fluorofosfato di litio e alluminio. ~ hebronite. 
ambliopìa, sf. Alterazione della vista con diminuzione dell'acutezza visiva. 
ambliòrnite, sm. Genere di Uccelli della Nuova Guinea. Sono detti anche giardinieri per le costruzioni che i maschi erigono per mettersi in mostra. 
amblioscòpio, sm. Apparecchio per la rieducazione degli occhi strabici. 
Amblìpigi Sottordine di Aracnidi pedipalpi con caratteristico opistosoma. 
Amblìpodi Ordine di Mammiferi ungulati vissuti nell'Eocene. 
àmbo, agg. e sm. agg. num. (pl. invar.; ma anche m. ambi f. ambe)Tutti e due, entrambi. 
sm. Nel gioco del lotto, due numeri estratti sulla stessa ruota. 
ambocettòre, sm. Anticorpi complessi incapaci di svolgere un'azione citolitica in assenza di complemento. 
ambòina, sf. Legno pregiato ricavato dalla Flindersia amboinensis, meliacea che vive nell'arcipelago delle Molucche. 
Ambon Città (209.000 ab.) dell'Indonesia, capoluogo della provincia delle Molucche. 
ambóne, sm. Tribuna rialzata posta a lato dell'altare, destinata alla lettura liturgica e alla predica. ~ pulpito. 
ambosèssi, o ambosèsso, agg. invar. Di entrambi i sessi. 
àmbra, sf. Denominazione di varie resine fossili, costituite da carbonio, idrogeno, ossigeno e acido succinico. Le sue tonalità variano dal giallo al rosso bruno. Nell'ambra sono spesso inglobati resti di vegetali e insetti fossili, piccoli pezzi di legno o bolle d'aria. La civiltà egizia e quella minoica la utilizzavano per produrre oggetti decorativi; in Italia si diffuse con l'età del bronzo. Gli etruschi costruivano con l'ambra monili e ornamenti; praticamente sparita in epoca greca, tornò in auge in età romano imperiale. Importanti giacimenti di ambra si trovano in Germania, Romania, Birmania e Sicilia. 
ambràto, agg. Che ha il colore o il profumo dell'ambra. ~ abbronzato. 
Ambre, càpo d' Promontorio roccioso del Madagascar. 
ambrétta, sf. Nome delle seguenti specie: abelmosco, Knautia arvensis e Centaurea
ambrogétta, sf. Mattonella di terracotta smaltata o di marmo usata per rivestimento di pavimenti e pareti.