Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

giusnaturalìsmo, sm. Dottrina giuridica politica tipica nata nel XVII-XVIII sec., grazie all'opera di Ugo Grozio. Vi aderirono, tra gli altri, anziché Hobbes, Pufendorf, Locke e Rousseau. A fondamento della dottrina, venne posta l'esistenza di norme giuridiche anteriori alle norme di diritto positivo, presenti nell'ordine naturale del mondo (diritto naturale) e conosciute dall'uomo che segue i precetti della ragione e del cuore. Altro tema principale è quello del contratto sociale da cui si origina lo stato; in base a esso, gli uomini in possesso dei loro diritti naturali, avrebbero stipulato un patto con i detentori del potere, affinché questi lo esercitassero a garanzia dei diritti di tutti. Alcuni autori successivi, individuarono in questo una delle cause più gravi di degenerazione sociale, tipica di molti stati assolutistici. 
giùso, avv. Giù. 
giuspatronàto, sm. Antica denominazione del patronato ecclesiastico. 
Giussàgo Comune in provincia di Pavia (3.367 ab., CAP 27010, TEL. 0382). 
Giussàno Comune in provincia di Milano (20.216 ab., CAP 20034, TEL. 0362). Centro industriale (prodotti chimici, tessili, calzaturifici e mobilifici). Gli abitanti sono detti Giussanesi
Giùsso, Lorènzo (Napoli 1900-Roma 1957) Saggista. Tra le numerose opere, Il ritorno di Faust (1929), Il viandante e le statue, prima serie (1929) e seconda serie (1942), saggi di critica al pensiero di B. Croce, Idealismo e prospettivismo (1934). 
giùsta, prep. Conforme secondo giustizia. 
giustacuòre, sm. Corpetto del costume maschile, molto aderente, con o senza maniche, abbottonato davanti, lungo fino al ginocchio usato nel XVII sec. 
giustaménte, avv. 1 Correttamente. ~ equamente. <> iniquamente. 2 A buon diritto. ~ legittimamente. 3 Puntualmente. ~ esattamente. <> erroneamente. 
giustappórre, v. tr. 1 Porre accanto senza connettere o fondere. ~ affiancare. 2 Contrapporre. ~ paragonare 
giustapposizióne, sf. 1 Atto del giustapporre. 2 Accostamento di due o più termini da cui risulta un composto improprio. 
Giustènice Comune in provincia di Savona (815 ab., CAP 17020, TEL. 019). 
giustézza, sf. 1 Qualità di ciò che è esatto. ~ precisione. <> improprietà. 2 Lunghezza di una linea di composizione espressa in righe tipografiche. ~ spaziatura, allineamento. 
Giùsti, Giusèppe (Monsummano 1809-Firenze 1850) Poeta e scrittore. Repubblicano convinto, partecipò ai moti del 1848 in Toscana. Morì di tisi nel 1850. Scrisse numerose poesie di tono satirico e giocoso contribuendo allo sviluppo delle idee patriottiche e liberali. Tra le sue opere, Versi editi e inediti (postumo, 1852) tra cui il celebre Sant'Ambrogio, Cronaca dei fatti di Toscana dal 1845 al 1849 (postumo, 1890), Raccolta di proverbi toscani. Giusti godette ai suoi tempi di larga fama per le sue poesie satiriche. Oggi la sua figura è stata ridimensionata, a causa dell'orizzonte limitato delle sue posizioni e il tono bonario della sua satira. Il suo patriottismo è quello di chi vuole restare libero, contento nel suo ristretto ambito domestico e borghese. 
giustificàbile, agg. Che si può giustificare. 
giustificàre, v. v. tr. 1 Rendere giusto. 2 Dimostrare giusto nonostante l'apparenza. ~ motivare. riuscģ a giustificare le sue assenze. 3 Ritenere qualcosa non colpevole. ~ discolpare. <> accusare. 4 Perdonare. ~ scusare. <> condannare. ti posso anche giustificare questa volta ma rimane sempre una grave mancanza. 5 Portare alla giustezza desiderata una o più linee di testo aumentando o diminuendo lo spazio fra le parole o i caratteri. ~ allineare. 
v. rifl. Dare ragione al proprio operato. ~ difendersi. <> accusarsi. dovette perfino giustificarsi davanti al suo capo
giustificataménte, avv. In modo giustificato. 
giustificatìvo, agg. e sm. agg. Che serve a giustificare. 
sm. Documento giustificativo. 
giustificàto, agg. 1 Chiarito. 2 Perdonato. 
giustificatòrio, agg. Di giustificazione. 
<< indice >>