Home page
internazionalizzàre, v. v. tr. 1 Rendere internazionale. 2 Sottoporre a norme internazionali. 
v. intr. pron. Diventare internazionale. 
internazionalizzazióne, sf. L'internazionalizzare, l'internazionalizzarsi e l'effetto. 
internazionalménte, avv. 1 A livello internazionale. 2 In tutte le nazioni. 3 Da più nazioni. 
Internet Struttura di reti che collega fra di loro milioni di computer diffusi in tutto il mondo, la maggior parte dei quali utilizza il protocollo di comunicazione TCP/IP. L'accesso a Internet è attualmente possibile attraverso un'organizzazione spontanea di fornitori d'accesso, chiamati provider, ai quali chiunque può connettersi pagando un modesto canone di abbonamento. I provider sono a loro volta collegati alla struttura globale della rete per mezzo di server dedicati, chiamati nodi, e permettono ai propri abbonati di accedere liberamente a tutti i fornitori di servizi collegati alla rete stessa. I principali servizi disponibili in Internet sono la posta elettronica (e-mail), che consente di scambiare messaggi con altri utenti della rete, e il World Wide Web (www), che permette di accedere a milioni di siti grafici appositamente preparati da musei, università, organizzazioni pubbliche e private ecc. che costituiscono una vetrina virtuale praticamente senza frontiere. Esistono poi servizi meno appariscenti, ma non per questo meno interessanti, come FTP (File Trasfer Protocol) e Gopher (che permettono l'accesso ai file contenuti nei server collegati in rete), Usenet (che consente lo scambio di notizie mediante la partecipazione a gruppi di discussione chiamati newsgroup) e Telnet (che rende possibile l'utilizzo di programmi residenti in un computer remoto). Nata tra il 1973 e il 1979 da un progetto del ministero americano della difesa, fu liberalizzata a partire dal 1984. Da allora si è presto diffusa nelle università e nei centri di ricerca per poi coinvolgere la pubblica amministrazione, le aziende fino ai singoli utilizzatori. Attualmente sono collegati alla rete oltre 30.000.000 di utenti, ma il vertiginoso ritmo di crescita della struttura sta ponendo seri problemi a quasi tutte le compagnie telefoniche mondiali. Per evitare il rischio di intasamento delle linee sono allo studio sistemi di comunicazione tramite satelliti a media o bassa quota quasi esclusivamente dedicati alle comunicazioni via Internet. 
internìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Medico specializzato in medicina interna. 
intèrno, agg. e sm. agg. 1 Che è dentro. ~ interiore. <> esterno. farmaco per uso interno, che deve penetrare nell'organismo per poter agire in profondità. 2 Che si trova lontano dal mare o lontano dai confini dello stato. <> internazionale, extraterritoriale. 3 Relativo all'interiorità; interiore, profondo. ~ intimo. 4 Che accade all'interno dei confini di uno stato o di una società. ~ nazionale. la politica interna si preoccupava di questioni di importanza irrisoria
sm. 1 La parte di dentro. ~ centro, cuore. <> esterno. gli interni di un edificio. 2 Gli affari interni di uno stato. 3 Laureando o laureato in medicina che compie internato. ~ internato. 4 Nel calcio, mezzala. 5 Numero interno di un edificio. 6 Territorio che si trova lontano dal mare o lontano dai confini dellostato o della regione. 7 Animo, spirito. ~ interiorità. 8 Ambiente chiuso. 9 Ripresa cinematografica o televisiva che avviene in un ambiente chiuso. il film fu girato quasi completamente per interni. 10 Dipinto che rappresenta un ambiente interno. 11 Fodera o rivestimento interno di un capo di vestiario. 
internòdio, o internòdo, sm. Regione di un fusto compresa fra due nodi. 
internografàto, agg. Di busta o lettera il cui interno è stampato a disegni molto fitti in modo da eliminare la trasparenza. 
intéro, agg. e sm. agg. 1 Che ha tutte le sue parti, componenti, ingredienti. ~ integrale. <> incompleto. 2 Considerato nel suo complesso, nella sua totalità, in tutta la sua durata, grandezza o estensione; totale. ~ completo. <> parziale. 3 Di tempo, compiuto. 4 Assoluto, perfetto. ~ pieno. <> ridotto. 5 Integro. ~ retto. 6 Non rotto, non spezzato; indenne, integro, sano. ~ intatto. <> spezzato. 
sm. 1 Tutta la quantità. ~ tutto. <> parte. 2 Numero intero. <> frazione. 
interoceànico, agg. (pl. m.-ci) Che collega o comprende due oceani. 
interòsseo, agg. Situato tra le ossa. 
Bisturi interosseo 
Bisturi a due tagli. 
interparlamentàre, agg. Che riguarda i due rami del parlamento. 
interpartìtico, agg. (pl. m.-ci) Che si riferisce o è comune a più partiti. 
interpellànte, agg., sm. e sf. Che, chi presenta un'interpellanza parlamentare. 
interpellànza, sf. Domanda scritta con cui un senatore o un deputato può rivolgere al governo una richiesta formale di spiegazioni. 
interpellàre, v. tr. 1 Chiedere per avere notizie, un parere o un consiglio; consultare. ~ interrogare. <> rispondere. 2 Fare un'interpellanza parlamentare. 
interpellàto, agg. e sm. 1 Che, chi ha ricevuto una domanda. 2 Di colui al quale è stata rivolta un'interpellanza. 
interpersonàle, agg. Che esiste tra più persone, che si svolge tra più persone. ~ sociale. 
interpilàstro, sm. Spazio esistente tra due pilastri, anche sporgenti dalla parete. 
interplanetàrio, agg. 1 Che avviene tra i pianeti. 2 Di più pianeti.