Home page
litoglifìa, sf. L'arte di incidere sulla pietra. 
litografàre, v. tr. Stampare con il sistema litografico. 
litografìa, sf. Sistema di stampa artistico e industriale, in cui la matrice viene inchiostrata solo nei punti voluti mediante trattamento chimico. ~ incisione. 
litogràfico, agg. (pl. m.-ci) Relativo alla litografia. 
litogràfo, sm. Chi stampa in litografia. 
litòide, agg. Roccioso. 
litolatrìa, sf. Il culto delle pietre. Un tempo praticato da vari popoli, oggi è ancora praticato da alcune popolazioni primitive. 
litolìtico, agg. e sm. (pl. m.-ci) Di farmaco in grado di solubilizzare i calcoli biliari. 
litologìa, sf. (pl.-gìe) Insieme dei caratteri fisici e chimici di una roccia. 
litològico, agg. (pl. m.-ci) Relativo alla litologia. 
litopedion, sm. invar. Feto morto e pietrificato a causa di deposizione di calcio nei tessuti. 
litopóne, sm. Pigmento bianco costituito da solfuro di zinco e solfato di bario. Insolubile in acqua, è dotato di un alto potere coprente. 
litoptèrni Ordine di Mammiferi che vissero tra il Paleocene e il Pleistocene nell'America meridionale. Erbivori adattati alla corsa, erano simili agli equidi e ai camelidi. 
litoràle, agg. e sm. agg. Costiero. ~ litoraneo. <> arretrato, interno. 
sm. Parte di spiaggia i cui limiti sono definiti dai livelli di alta e bassa marea. ~ lido. <> entroterra, interno. 
Litoràle, territòrio dél Territorio (2.260.000 ab.) della Russia, nella Siberia orientale. Capoluogo Vladivostok. 
litorànea, sf. Lungomare. ~ costiera. 
litoràneo, agg. Che si stende lungo il litorale. ~ costiero. <> interno. 
litosfèra, sf. Parte esterna più consistente della Terra. ~ crosta terrestre. 
In geologia indica le parti superficiali della Terra e comprende la crosta terrestre e la parte superficiale del mantello. La litosfera ha uno spessore che va da 70 a 120 km ed è formata da rocce prevalentemente di natura eruttiva, ricche di ossigeno, di alluminio e di silicati e caratterizzate da un basso peso specifico. È inoltre frazionata in zolle, chiamate placche tettoniche, divise da margini che possono essere costituiti da linee di frattura costruttive o distruttive e, in alcuni casi, da faglie. Alcune parti più spesse della crosta sono poi costituite da rocce più antiche (crosta continentale), mentre altre, più sottili, sono formate da rocce più recenti (crosta oceanica). Dato che tra la litosfera e il mantello inferiore è presente uno strato intermedio di rocce parzialmente fuse (astenosfera), le zolle continentali hanno la possibilità di spostarsi, restringendo o espandendo i fondali oceanici e provocando la cosiddetta deriva dei continenti
litospèrmo, sm. Genere di piante erbacee dell'emisfero boreale, appartenente alla famiglia delle Boraginacee, il cui ciclo dura un anno o due. 
litostratigrafìa, sf. Ramo della geologia che suddivide le rocce secondo la successione della loro formazione in base ai loro caratteri litologici.