Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

 

lupacchiòtto, sm. Cucciolo di lupo. 
lupanàre, sm. Postribolo. ~ casino. 
lupàra, sf. 1 Cartuccia da caccia. 2 Fucile da caccia a canne mozze. 
Lupàra Comune in provincia di Campobasso (792 ab., CAP 86030, TEL. 0874). 
lupercàle, agg. e sm. agg. Del dio Luperco. 
sm. 1 Grotta sacra a Luperco, situata ai piedi del colle Palatino. 2 Al plurale, feste in onore di Luperco, di carattere popolare e licenzioso, che venivano celebrate a Roma il 15 febbraio fino al IV sec. d. C. 
lupésco, agg. (pl. m.-chi) Di lupo. 
lupétto, sm. 1 Nell'associazione dei giovani esploratori membro di età compresa fra i 7 e gli 11 anni. 2 Maglioncino a collo alto. 
lupinàio, sm. Chi vende lupini. 
lupinèlla, sf. Nome volgare della Onobrychis viciifolia, detta anche erba crocetta o fieno santo, una leguminosa che presenta fiori di rosei riuniti in grappoli. 
lupìno, sm. e agg. sm. Nome di alcune Leguminose Papilionacee del genere Lupinus. Hanno legumi compressi e fiori colorati o bianchi, di solito disposti in racemi. Alcuni tipi vengono usati nell'industria alimentare e in quella tessile. 
agg. Di lupo. 
Lupìno, Ìda (Londra 1917-Los Angeles 1995) Attrice e regista cinematografica statunitense. Interpretò Una pallottola per Roy (1941) e Il grande coltello (1955) e diresse La preda della belva (1950) e La grande nebbia (1954). 
Lùpo Costellazione difficilmente osservabile dalle latitudini italiane, in quanto completamente nascosta dall'orizzonte; si trova infatti a sud della Bilancia, nell'emisfero celeste australe. 
lùpo, sm. 1 Mammifero carnivoro. 2 Pelliccia conciata del lupo. 3 Macchina tessile per pulire i cascami di cotone. 
Lùpo Albèrto Fumetto creato nel 1973 dal disegnatore Guido Silvestri. I personaggi delle sue storie sono animali che hanno la particolare caratteristica di assomigliare agli uomini. 
Lupo dei mari, Il Film d'avventura, americano (1941). Regia di Michael Curtiz. Interpreti: Edward G. Robinson, Ida Lupino, John Garfield. Titolo originale: The Sea Wolf 
Lupo della steppa, Il Romanzo di H. Hesse (1927). Il libro è la narrazione della crisi del cinquantenne Harry Haller, il lupo della steppa. Haller si trova a oscillare non solo tra i due poli dell'istinto e della spiritualità, tra il richiamo della santità e quello della vita selvaggia, ma tra mille impulsi contraddittori. Come scrittore, egli cerca di superare la propria malattia facendola oggetto della sua indagine, cercando di penetrare nel proprio inconscio. È una sorta di discesa all'inferno, affrontata con coraggio. La scrittura permette di evitare la disperazione: al di sopra del mondo del caos splende il mondo immortale della fede. Il libro è ispirato alla crisi vissuta direttamente dall'autore. L'uscita del libro fu accolta da apprezzamenti entusiasti, ma incontrò anche netti rifiuti. 
Lùpo, Albèrto (Genova 1925-San Felice Circeo, Latina 1984) Nome d'arte di Alberto Zoboli, attore. Inizialmente attivo in teatro, sin dall'esordio televisivo nello sceneggiato Piccole donne (1955) ottenne un discreto successo, imponendosi particolarmente all'attenzione del pubblico femminile. In seguito recitò in vari altri sceneggiati, tra i quali Il vicario di Wakefield (1959), Una tragedia americana (1962) fino a raggiungere l'apice del successo con La cittadella (1964) ), tratta dal libro di Cronin, e Resurrezione (1965), dal libro di Tolstoi. Diventato un vero e proprio personaggio del mondo televisivo, si esibì anche come conduttore di Canzonissima (1971) e Teatro 10 (1971). 
lupòma, sm. (pl.-i) Tubercolo che rappresenta la lesione elementare caratteristica del lupus vulgaris
lupòma, sm. (pl.-i) Tubercolo che rappresenta la lesione elementare caratteristica del lupus vulgaris
luppolìna, sf. Miscuglio di sostanze amare e resinose contenute nell'ovario dei fiori femminili del luppolo. 
<< indice >>