Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Generatore di password casuali

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

 

Maccabèi I membri della famiglia degli Asmonei e in particolare dei cinque figli del sacerdote ebreo Mattatia, che capeggiarono l'insurrezione del popolo ebraico contro i Seleucidi nel 166 a. C. Il nome, che in ebraico significa martello, fu inizialmente dato a Giuda e poi esteso ai fratelli Gionata, Giovanni, Simone ed Eleazaro, nonché ai loro seguaci. Guidarono la nazione ebraica dal 164 a. C. al 30 a. C., quando furono destituiti e sterminati da Erode il Grande. 
Libri dei Maccabei 
Due libri deuteronomici dell'Antico Testamento, scritti tra il II e il I sec. a. C., che narrano le vicende del periodo dei Maccabei. Lo stesso nome è dato anche a due libri apocrifi. 
Maccacàro, Giùlio Alfrédo (Codogno 1924-Milano 1977) Medico. Sostenne la non neutralità della scienza e animò il gruppo di medicina democratica, dirigendo Sapere dal 1974. 
Maccàgno Comune in provincia di Varese (2.288 ab., CAP 21010, TEL. 0332). 
maccalùba, sf. Emissione di acqua e gas come l'idrogeno, il metano o il biossido di carbonio. 
Maccàri, Mìno (Siena 1898-Roma 1989) Pittore. Tra le opere Uccellacci (Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna). 
MacCarthy Island Divisione amministrativa (126.000 ab.) del Gambia centro-orientale. Capoluogo Georgetown. 
maccartìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) 1 Seguace del maccartismo, movimento anticomunista sorto nel dopoguerra negli Stati Uniti. Il nome deriva dal senatore americano J. Mc-Carthy. 2 Chi perseguita con accanimento ideologie. 
Maccastórna Comune in provincia di Lodi (79 ab., CAP 20070, TEL. 0377). 
macché, inter. Forte negazione. 
maccherìa, sf. Calma di mare. 
maccheronàta, sf. Scorpacciata di maccheroni. 
maccheróne, sm. 1 Nome generico di paste da minestra, di forma allungata e tonda. cascare come il cacio sui maccheroni, capitare a proposito. 2 Persona sciocca e impacciata. si comportato come un vero maccherone
maccheronèa, sf. Componimento in latino maccheronico. 
Maccheronee Opera poetica in latino, denominata anche Opus Macaronicum, di T. Folengo (1517-1552). Pubblicata e ampliata in quattro edizioni successive, comprende la Zanitonella (narrazione dell'amore infelice del contadino Tonello per la bella e indifferente Zanina), il Baldus, la Moscheide (narrazione della guerra tra mosche e formiche) e una piccola selezione di epigrammi e lettere. 
maccherònico, agg. (pl. m.-ci f.-che) Di lingua o stile grossolano, in cui viene data una cadenza latina a parole italiane o dialettali, in voga nel Cinquecento. ~ artificioso. aveva un linguaggio maccheronico, che spingeva alla risata
Màcchi, Egìsto (Grosseto 1928-Montpellier 1992) Compositore italiano. Fu uno dei fondatori dell'associazione Nuova consonanza per la diffusione della musica contemporanea (1960) e dello studio R7 di Roma per le ricerche di musica elettronica. Scrisse musica da camera, ma anche per film e opere teatrali. 
màcchia, sf. 1 Segno di sporcizia o di colore su una superficie. ~ alone. 2 Chiazza di diverso colore sulla pelle, sul mantello di animali o sulla superficie di alcuni corpi. 3 Colpa, offesa. 4 Selva folta e intricata. ~ boscaglia, sottobosco. 5 Darsi alla macchia, fuggire e far vita da brigante. ~ contumacia, fuga. 
Màcchia d'Isèrnia Comune in provincia di Isernia (963 ab., CAP 86070, TEL. 0865). 
Màcchia Valfortóre Comune in provincia di Campobasso (964 ab., CAP 86040, TEL. 0874). 
Màcchia, Giovànni (Trani 1912-) Critico letterario. Tra le opere Baudelaire critico (1939), Il paradiso della ragione (1960) e Le rovine di Parigi (1985). 
<< indice >>