Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

  

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

 

malincuòre, loc. avv. Nella locuzione a malincuore, di malavoglia, malvolentieri. 
Malindi Centro del Kenya (23.000 ab.) sull'oceano Indiano nella provincia Coast. Fu occupata dai portoghesi nel XVI sec. e cadde sotto la dominazione araba nel 1693, divenendo dal 1744 al 1839 capitale di un sultanato. Oggi è un notevole centro turistico. 
Malines Città (77.000 ab.) belga nella provincia di Anversa. Fu fondata nell'XI sec. e conobbe il massimo splendore nel XVI sec., quando, durante le guerre di religione, fu saccheggiata. Le principali industrie sono quelle dei metalli ferrosi, tessili, dei merletti, elettrotecniche e alimentari. I monumenti più interessanti sono la cattedrale, costruita dal XIII al XV sec., molte chiese gotiche e rinascimentali e il palazzo del municipio (XIV-XV sec.). Nell'artigianato dei merletti, il merletto di Malines indica una lavorazione su fondo a maglia piccola, con ornamenti floreali. 
malinformàto, agg. Che ha avuto informazioni inesatte. 
Malinovskij, Rodion Jakovlevic (Odessa 1898-Mosca 1967) Generale sovietico. Tra i protagonisti della vittoria della seconda guerra mondiale, dal 1957 alla morte fu ministro della difesa. 
Malinowskij, Bronislaw Kaspar (Cracovia 1884-New Haven, USA 1942) Antropologo inglese. Tra le opere Sesso e repressione sessuale tra i selvaggi (1927) e Il gruppo e l'individuo (1939). 
malintenzionàto, agg. e sm. Che, o chi, ha cattive intenzioni. 
malintéso, agg. e sm. agg. Non ben compreso, male interpretato. ~ equivocato. <> capito. 
sm. Equivoco dovuto a errata interpretazione. ~ sbaglio, errore, fraintendimento. 
malióso, agg. Incantevole, affascinante in modo irresistibile. 
Malipièro, Giàn Francésco (Venezia 1882-Asolo 1973) Studiò a Vienna e a Bologna, poi a Berlino e a Parigi. Curò la raccolta e l'edizione delle opere di C. Monteverdi e di A. Vivaldi. Le sue opere più importanti sono, Torneo notturno (1929), La favola del figlio cambiato (1934, su libretto di L. Pirandello), I capricci di Callot (1942), Don Giovanni (1962) e 11 sinfonie (dal 1933 al 1969). Scrisse inoltre musica vocale (oratori, cantate e composizioni per voce e strumenti vari) e musica strumentale per orchestra (poemi sinfonici, concerti) e da camera. Musicista molto prolifico, fu tra i massimi artefici del rinnovamento musicale italiano moderno. 
Malipièro, Òrio (XII sec.) Di nobile famiglia veneziana, fu doge a Venezia dal 1178 al 1192. Partecipò alla terza crociata espugnando San Giovanni d'Acri nel 1191. 
Malipièro, Pasquàle Doge veneziano dal 1457 al 1462. 
Malipónte, Adriàna (Brescia 1942-) Soprano italiano. Ha vinto il concorso internazionale di Ginevra nel 1960. Splendida interprete del repertorio pucciniano, si esibisce in Italia e all'estero. 
Malírov´, Helena (Praga 1877-1940) Scrittrice cecoslovacca. Cimentandosi in varie forme letterarie, quali poesie, favole, racconti, romanzi e testi teatrali, prestò particolare attenzione al problema dell'emancipazione femminile, abilmente esaltata in ogni sua opera. Tra i suoi numerosi lavori Dieci vite (1937), romanzo autobiografico, considerato il suo capolavoro; Il diritto alla felicitÓ (racconti, 1908), Il colore del sangue (romanzo, 1932). 
Malìto Comune in provincia di Cosenza (936 ab., CAP 87030, TEL. 0984). 
malìzia, sf. 1 Disposizione a operare il male. ~ disonestà, malvagità. era pieno di malizia nelle sue azioni. 2 Astuzia, accorgimento per ingannare. ~ furberia. come venditore era un fallimento: gli mancava qualsiasi malizia. 3 Inganno, tranello. ~ raggiro. non esitava a ricorrere a qualsiasi malizia
Malizia Film commedia, italiano (1973). Regia di Salvatore Sanperi. Interpreti: Laura Antonelli, Turi Ferro, Alessandro Momo. 
maliziosità, sf. L'essere malizioso. 
malizióso, agg. 1 Che ha malizia. ~ scaltro. <> ingenuo. 2 Che dimostra malizia. ~ furbesco. <> candido. 
Màllare Comune in provincia di Savona (1.232 ab., CAP 17040, TEL. 019). 
<< indice >>