Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

 

Mèllo Comune in provincia di Sondrio (965 ab., CAP 23010, TEL. 0342). 
mellonàggine, sf. Azione stupidaggine. ~ sciocchezza. 
Mellóni, Macedònio (Parma 1798-Portici 1854) Fisico. Compì importanti studi sull'irraggiamento del calore utilizzando coppie termoelettriche da lui create. 
mellotron, sm. invar. Strumento musicale elettronico a tastiera con il quale si possono riprodurre i suoni di quasi tutti gli strumenti, mediante registrazione memorizzata degli stessi. 
mèlma, sf. 1 Terra intrisa d'acqua, lasciata da piene o alluvioni. ~ fanghiglia. 2 Mota, fango. ~ limo. 3 Cosa o persona ripugnante. 
melmosità, sf. L'essere melmoso. 
melmóso, agg. Pieno di melma. ~ fangoso. 
Melnàti, Umbèrto (Livorno 1900-Roma 1979) Attore teatrale. Interpretò la commedia comico-brillante degli anni '30 e '40. 
Melnikov, Costantin Stefanovic (Mosca 1890-1975) Architetto russo. Principale rappresentante dello stile architettonico legato allo sviluppo dell'avanguardia sovietica dopo la Rivoluzione d'ottobre. Tra le opere, la progettazione del club operaio di Doulev (1925), il padiglione russo all'Esposizione di Parigi (1925), il club Rusakov di Mosca (1928), caratterizzato dalle tre sale costituenti una specie di ruota dentata che emerge dalla costruzione principale, la casa dell'architetto a Mosca (1929). 
mélo, sm. Angiosperma (Malus communis) della famiglia delle Rosacee e dell'ordine delle Rosali. Albero da frutto coltivato nelle zone temperate. La mela è un falso frutto dal quale si estrae, per fermentazione, il sidro. 
melòde, sf. e sm. sf. Melodia. 
sm. Denominazione con cui venivano indicati, dal VI al IX sec. i compositori di canti liturgici bizantini. I più noti sono Romano il Melode (VI sec.), Cosma di Maiuma e Giovanni Damasceno (VIII sec.) e la poetessa Cesia (IX sec.). 
melodìa, sf. 1 Successione di suoni modulati che rappresenta un pensiero musicale organico. ~ motivo. non riusciva a smettere di pensare a quella fantastica melodia. 2 Armonia, dolcezza di suoni. ~ musicalità. non si sarebbe mai stancato di ascoltare la melodia della sua voce. 3 Canto patetico. la bambina intonava una triste melodia
melòdica, sf. (pl.-che) L'insieme di norme che presiede alla costruzione di una melodia. 
melòdico, agg. (pl. m.-ci) 1 Relativo a melodia. 2 Che presenta elementi e aspetti propri della melodia. 
melodiosaménte, avv. In modo melodioso. 
melodióso, agg. Che ha melodia. ~ armonioso. 
melodioterapìa, sf. Musicoterapia. 
melodìsta, sm. e sf. (pl.-i) Compositore di musica melodica. 
melodràmma, sm. (pl.-i) 1 Azione drammatica cantata e con accompagnamento musicale. 2 Comportamento ridicolo per eccessiva teatralità. 
melodrammaticaménte, avv. In modo melodrammatico, enfaticamente. 
<< indice >>