Home page
mentàle, agg. 1 Relativo alla mente. ~ cerebrale. aveva dei problemi mentali. 2 Che si fa con la mente, senza parlare. orazione mentale, preghiera non detta a parole. 3 Del mento. riportÚ una frattura mentale
mentalità, sf. Modo di pensare, comportarsi e considerare la vita. ~ educazione. 
Mentalità primitiva, La Opera di etnologia di L. Lévy Bruhl (1922). 
mentalménte, avv. Con la mente. 
Mentàna Comune in provincia di Roma (30.360 ab., CAP 00013, TEL. 06). Centro agricolo (coltivazione di viti, ortaggi, frutta e cereali) a 150 m di altitudine. Nel 1867 fu sede della battaglia che vide le truppe pontificie e francesi sconfiggere i garibaldini. Vi si trova un palazzo baronale. Gli abitanti sono detti Mentanesi
Mentàna, Enrìco (Milano 1955-) Giornalista. Apparve per la prima volta sul piccolo schermo nel 1981, per commentare da Londra le nozze del principe Carlo d'Inghilterra. In seguito, svolse importanti incarichi: inviato e capo dei servizi del Tg1 e vicedirettore del Tg2. Passato alla Fininvest, fu nominato direttore del telegiornale di Canale 5. Rivestì il ruolo del conduttore nelle trasmissioni Braccio di ferro (1993-1994) e Rotocalco (1994). 
mentàno, sm. Idrocarburo saturo dal quale derivano molti terpeni monociclici. 
Mentawai Arcipelago (21.000 ab.) dell'Indonesia, a ovest di Sumatra, nell'oceano Indiano. 
ménte, sf. 1 L'insieme delle funzioni intellettive, immaginative di una persona. ~ intelletto. 2 Persona dotata di particolare intelligenza. ~ genio. 3 Ragione, senno. 4 Memoria. ~ ricordo, reminiscenza. 
mentecàtto, agg. e sm. 1 Pazzo. ~ demente. 2 Imbecille. ~ stupido. 
mentène, sm. Denominazione generica di idrocarburi terpenici ottenuti per disidratazione dei mentanoli. 
mentìna, sf. Pasticca di menta. 
mentìre, v. intr. Dire il falso consapevolmente. ~ dire bugie. <> dire la verità. 
mentìsmo, sm. Successione di idee o di immagini che scorrono velocemente nell'individuo che, pur essendone conscio, non riesce a controllarle. 
mentitaménte, avv. In modo falso, bugiardo. 
mentìto, agg. Falso, simulato. 
mentitóre, agg. e sm. (f.-trìce) Che, o chi, mente. 
Mentitore, Il Romanzo di M. A. Hansen (1950). 
ménto, sm. La parte inferiore del viso. 
mentòlo, sm. Sostanza contenuta nella menta, usata in farmacologia e profumeria.