Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Discussione, tra il serio e il faceto, su bitcoin e blockchain

  

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

meridionalìsta, sm. e sf. (pl.-i) Studioso di problemi economici e sociali dell'Italia meridionale. 
meridionalìstico, agg. (pl. m.-ci) Relativo al contesto culturale o ai problemi sociali ed economici dell'Italia meridionale. 
meridióne, sm. 1 Sud. ~ austro. <> settentrione. 2 Insieme delle regioni meridionali di un paese. ~ mezzogiorno. 
meriggiàre, v. intr. Stare all'ombra nelle ore calde. 
merìggio, sm. L'ora del mezzogiorno. 
Mérimée, Prosper (Parigi 1803-Cannes 1870) Scrittore francese, noto soprattutto per i racconti brevi nei quali descrive le passioni, la psicologia, il gusto per l'esotismo romantico, con uno stile molto curato. Fu ispettore generale dei monumenti storici nel regno di Napoleone III e, traducendo dal russo, contribuì alla diffusione della letteratura russa in Francia. Le opere più importanti sono Matteo Falcone (1829), La visione di Carlo XI (1829), Il vaso etrusco (1830), Colomba (1840) e Carmen (1845), alla quale si ispirò l'opera omonima di G. Bizet. Grande ammiratore di Stendhal, pubblicò le sue testimonianze in Note e ricordi (1855) e nell'epistolario Corrispondenza, pubblicato nel 1941-1961. 
merìnga, sf. Dolce leggero di zucchero e chiara d'uovo. 
meringàta, sf. Torta composta di meringhe. 
meringàto, agg. Composto di meringhe. 
merìno, sm. Pecora di razza pregiata spagnola che produce lana finissima e il tessuto che si ricava. 
merinos, sm. pl. 1 Stoffa leggera intessuta con lana pettinata in trama e in ordito. 2 Razza ovina con abbondante lana bianca originaria del Marocco. 3 Lana fornita dagli stessi ovini. 
meristèma, sm. Tessuto indifferenziato di una pianta che ha un accrescimento embrionale per divisione. Dalla sua attività si generano tutti gli altri tipi di tessuti. 
meritàre, v. v. tr. 1 Essere degno. ~ valere. non meritava tutta quella stima. 2 Procurare. ~ raggiungere. si meriṭ un elogio pubblico. 3 Acquistare merito. aveva ben meritato quel premio
v. intr. 1 Valere. ~ essere degno di. questo luogo non merita il prezzo del biglietto
meritataménte, avv. Secondo il merito. 
meritévole, agg. Che merita, degno. ~ encomiabile. <> immeritevole. 
meritevolménte, avv. In modo proporzionato al merito. 
mèrito, sm. 1 Ciò che rende degni di riconoscimento. aveva molti meriti e pochi demeriti. 2 Valore, pregio. ~ virtù. <> demerito. 3 Riguardo a. in merito a quella questione. 4 Aspetto principale. per entrare nel merito della faccenda, cominciamo a discutere i problemi
meritocràtico, agg. (pl. m.-ci) Basato sulla meritocrazia. 
meritocrazìa, sf. Concezione per cui ogni riconoscimento deve essere commisurato all'effettivo merito individuale. 
meritòrio, agg. Degno di lode, di premio. ~ ammirevole. <> disprezzabile. 
<< indice >>