Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Discussione, tra il serio e il faceto, su bitcoin e blockchain

Meròstomi Classe del regno animale appartenente al tipo degli Artropodi, sottoregno dei Metazoi, in cui si riuniscono animali acquatici a respirazione branchiale. Sono forme primitive, fossili viventi, appartenenti a soli tre generi, con corazza di protezione e dimensioni che raggiungono i 60 cm. 
Merostomòidi Classe di Artropodi fossili, simili ai merostomi, che vissero nel Primario. 
merotomìa, sf. 1 Riproduzione asessuata per scissione in cui ogni parte diventa un individuo completo. 2 Frammentazione sperimentale di un organismo acellulare o di una cellula. 
Merovèo (?-457 ca.) Re franco che diede il nome ai merovingi, la prima dinastia di re di Francia. Figlio presunto di Clodione il Chiomato, re di Cambrai, contribuì alla vittoria riportata da Ezio su Attila ai Campi Catalaunici, nel 451. 
Merovingi Dinastia reale franca (V-VIII sec.). Con Clodoveo I (481-511) conquistò altre tribù franche e sconfisse il governatore romano della Gallia Siagrio. Sconfitti i visigoti si impadronì dell'Aquitania. Successivamente il regno merovingio si indebolì e dopo Dagoberto I (629-639) si sfasciò completamente e il potere passò ai maggiordomi di palazzo. Con la deposizione di Childerico III da parte di Pipino il Breve (751), si chiuse il periodo detto dei re fannulloni e iniziò la dinastia carolingia. 
merovìngico, agg. (pl. m.-ci) Che si riferisce ai Merovingi, dinastia dei Franchi. 
merozoìte, o merozoìto, sm. Ogni cellula uninucleata proveniente dalla divisione dello schizonte nel ciclo di riproduzione degli sporozoi. 
Merry del Val, Rafael (Londra 1865-Roma 1930) Cardinale spagnolo. Di indirizzo conservatore, dal 1903 fu segretario di stato di Pio X. 
Mersenne, Marin (Oizé 1588-Parigi 1648) Fisico e scienziato francese. Amico e compagno di Cartesio, fu tra i fondatori della scienza meccanicistica, ponendo le basi del metodo scientifico basato sull'esperienza e descritto in termini matematici. Studiò in particolare le proprietà dei fluidi e delle corde vibranti. Le opere principali sono Quaestiones celeberrimae in Genesim (1623) e Synopsis matematica (1626). 
Merseyside Contea (1.441.000 ab.) della Gran Bretagna, nell'Inghilterra. Capoluogo Birkenhead. 
Mersin Città (421.000 ab.) della Turchia, nell'Anatolia meridionale. Capoluogo della provincia di Içel. 
Merton Città (168.000 ab.) della Gran Bretagna, nella contea della Grande Londra, in Inghilterra. 
Merton, Robert King (Filadelfia 1910-) Sociologo statunitense. Scrisse Teoria e struttura sociale (1949). 
Merton, Thomas (Prades, Francia 1915-Bangkok 1968) Memorialista e romanziere francese. Tra le opere La montagna dalle sette balze (memorie, 1949) e Nessun uomo un'isola (romanzo, 1953). 
Meru Vulcano (4.562 m) spento della Tanzania, al confine con il Kenya, presso Arusha. 
Mèrula, Tarquìnio (Cremona ca. 1595-1665) Compositore. È autore, tra l'altro, di sonate da camera e da chiesa e di musica sacra polifonica. 
Mèrulo, Clàudio (Correggio 1533-Parma 1604) Compositore. Tra le opere Toccate (due libri, 1598-1604) e tre Ricercari (1567-1608). 
merveilleuses, sf. pl. Quelle signore francesi della jeunesse dorée che, nel periodo seguente al nono termidoro e sotto il Direttorio, lanciarono la moda degli abiti trasparenti dalla cintura molto alta, di taglio simile quelli indossati dalle donne della Grecia antica. 
Merzàgora, Césare (Milano 1898-Roma 1991) Politico. Senatore dal 1948, fu presidente del senato dal 1953 al 1967, e dal 1963 senatore a vita. 
mes(o)- 1 In chimica organica, prefisso indicante una sostituzione in una particolare posizione. 2 Primo elemento di parole composte. 
<< indice >>