Home page
moicani, o mohicani, agg. e sm. invar. agg. Relativo alla popolazione dei moicani 
sm. Appartenente alla popolazione amerindia di stirpe algonchina dell'America settentrionale. Originari delle Green Mountains, i moicani emigrarono nel bacino dello Hudson nel XVII sec. ove impiantarono insediamenti agricoli. Furono sterminati dai bianchi nel XIX sec. 
Moillon, Louise (Parigi 1610-1696) Pittrice francese. Attiva tra il 1629 e il 1674, ritrasse prevalentemente nature morte con fiori e frutta. Nelle sue opere sono rilevabili influenze della pittura fiamminga e del Caravaggio. Alcuni suoi lavori sono conservati nei musei di Grenoble e di Tolosa. 
Moimàcco Comune in provincia di Udine (1.408 ab., CAP 33040, TEL. 0432). 
moìna, sf. Carezza, affettuosità. ~ coccola. 
Mòio Alcàntara Comune in provincia di Messina (889 ab., CAP 98030, TEL. 0942). 
Mòio de' Càlvi Comune in provincia di Bergamo (188 ab., CAP 24010, TEL. 0345). 
Mòio délla Civitèlla Comune in provincia di Salerno (1.802 ab., CAP 84060, TEL. 0974). 
Moiòla Comune in provincia di Cuneo (320 ab., CAP 12010, TEL. 0171). 
Mòire Personaggi mitologici, dee greche, figlie della Notte che filavano il destino umano. Erano: Cloto, che teneva la conocchia, Lachesi, che filava e Atropo, che tagliava il filo della vita. I romani le identificarono con le Parche. 
Moiseev, Igor (Kiev 1906-) Coreografo e direttore artistico ucraino. Nel 1937 fondò e quindi diresse la maggiore compagnia di danza popolare sovietica. 
Moissan, Henry-Ferdinand-Marie (Parigi 1852-1907) Chimico francese. Riuscì a produrre diamanti artificiali e a isolare il fluoro. Nel 1906 fu insignito del premio Nobel. 
Moìssi, Alexander (Trieste 1880-Vienna 1935) Attore teatrale tragico. Fu celebre interprete dell'Amleto e di Osvaldo negli Spettri di Ibsen. 
Moivre, Abraham de (Vitry-le-François 1667-Londra 1754) Matematico inglese. Di origine francese compì importanti studi sui fondamenti della teoria delle probabilità. 
Mojave Regione desertica degli USA, nella California meridionale, a sud della Sierra Nevada. 
Mojave Regione desertica degli USA, nella California meridionale, a sud della Sierra Nevada. 
Mokhotlong Distretto (77.000 ab.) del Lesotho nordorientale, capoluogo la città omonima. 
moksa, sm. invar. Termine sanscrito usato nella filosofia e nelle religioni indiane per indicare la liberazione definitiva dalle reincarnazioni, ottenibile mediante pratiche ascetiche. 
mòla, sf. 1 La macina del mulino o del frantoio. 2 Ruota di pietra abrasiva, usata per arrotare o levigare. 3 Tumore carnoso che si sviluppa nell'utero in seguito alla degenerazione di un uovo. 
Mòla di Bàri Comune in provincia di Bari (25.847 ab., CAP 70042, TEL. 080). Centro agricolo (coltivazione di ortaggi, frutta e viti), peschereccio e turistico (balneazione). Vi si trovano il castello del XIII sec. e la cattedrale, costruita tra il XIII e il XVI sec. Gli abitanti sono detti Molesi
Molara Isola nel mar Tirreno, al largo della costa nordorientale della Sardegna.