Home page
Mònica (Tagaste Numidia 331-Ostia 387) Santa e madre di Sant'Agostino. Seguì il figlio in Italia ove morì. Aveva i genitori cristiani e seppe confortare e assistere Sant'Agostino durante la sua crisi, preludio della conversione al cristianesimo. 
Monicèlli, Màrio (Viareggio 1915-) Regista cinematografico. Diresse Guardie e ladri (1951), I soliti ignoti (1958), La grande guerra (1959), L'armata Brancaleone (1966), Il marchese del Grillo (1982), Amici miei, atto II (1982), Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno (1984), Speriamo che sia femmina (1986), Parenti serpenti (1992), Facciamo paradiso (1995). 
Monìga dél Gàrda Comune in provincia di Brescia (1.390 ab., CAP 25080, TEL. 0365). 
monìle, sm. Ornamento prezioso che si porta al collo. ~ gioia. 
monìlia, sf. Genere di fungi imperfetti la cui riproduzione avviene mediante piccole spore disposte in microscopiche catenelle. 
monilìasi, sf. Gruppo di malattie acute, subacute o croniche provocate da Funghi del genere Candida
moniliòsi, sf. Denominazione generica di malattie parassitarie provocate da Funghi del genere Sclerotinia che colpiscono organi di piante appartenenti a specie diverse. 
Monimiàcee Famiglia di piante sempreverdi, per lo più arbustacee e arboree, appartenenti all'ordine delle Policarpiche, originarie delle zone tropicali dell'emisfero meridionale. 
monìsmo, sm. Concezione filosofica che riconduce la realtà a un unico principio. 
monìstico, agg. (pl. m.-ci) Che concerne il monismo. 
mònito, sm. Ammonizione severa e solenne. ~ ammonimento. 
mònitor, sm. invar. 1 Apparecchiatura per l'osservazione e il controllo dello stato di un sistema in evoluzione. i monitor erano stati danneggiati dal fulmine. 2 Piccolo televisore che permette di controllare l'andamento di una trasmissione. 
monitoràggio, sm. Controllo e osservazione di un fenomeno fisico eseguito con il monitor. l'inclinazione della torre di Pisa sottoposta a monitoraggio permanente
monitoràre, v. tr. Controllare, mediante monitoraggio. 
monitóre, sm. Nave da guerra di poco pescaggio, utilizzata per azioni costiere. 
monitòrio, agg. e sm. agg. Che ammonisce. 
sm. Lettera dell'autorità ecclesiastica che impone la rivelazione di un fatto. 
Moniz, Antònio Caetano (Estarreja 1874-Lisbona 1956) Neurologo portoghese. Il primo a operare la lobotomia, nel 1949, con W. R. Hess fu insignito del premio Nobel per la medicina. 
Monk, Meredith (Lima 1942-) Ballerina e coreografa statunitense. Lavorò nel teatro-danza d'avanguardia. 
Monleàle Comune in provincia di Alessandria (697 ab., CAP 15059, TEL. 0131). 
Monmouth, James Scott (Rotterdam 1649-Londra 1685) Duca e militare inglese. Figlio naturale di Carlo II e di Lucy Walters. Fu a capo delle truppe inglesi nella guerra d'Olanda (1674) e comandò l'esercito inglese contro la rivolta scozzese dei covenanters, ottenendo la vittoria di Bothwell Bridge (1679). Il partito protestante lo designò al trono, ma il padre Carlo II gli preferì il futuro re Giacomo II. Dopo la morte del padre (1685) tornò in Inghilterra e guidò la rivolta protestante contro Giacomo II, ma fu sconfitto a Sedgemoor, catturato e giustiziato.