Home page
Monoblefaridàli Ordine di Funghi Mastigomiceti caratterizzati da micelio ben sviluppato. 
monoblòcco, agg. e sm. agg. Che è composto di un solo blocco. quell'auto dispone di un motore monoblocco
sm. Motore a combustione interna, nel quale i cilindri sono ricavati da un unico blocco di ghisa. 
monocàmera, sf. Piccolo appartamento costituito da un'unica stanza. 
monocameràle, agg. Detto di sistema parlamentare basato su una sola camera legislativa. 
monocàrpico, agg. (pl. m.-ci) Detto di pianta che fiorisce e fruttifica un'unica volta e poi muore. 
monocàsio, sm. Infiorescenza a cima unipara. 
monocèfalo, agg. e sm. 1 Avente una sola testa. 2 In araldica, di figura rappresentante un mostro con due corpi e una sola testa. 
monocellulàre, agg. Organismo costituito da una sola cellula. 
monocilìndrico, agg. (pl. m.-ci) Detto di motore a combustione interna fornito di un unico cilindro. 
monocìta, o monocìto, sm. (o monocito). Globulo bianco del sangue avente notevoli dimensioni, da 20 a 25 micron di diametro. 
monocìto, sm. Leucocito mononucleato con il nucleo ovale o reniforme di grandi dimensioni e abbondante citoplasma. 
monocitòsi, sf. Aumento del numero dei monociti del sangue. 
Monoclamidèe Gruppo di piante Dicotiledoni con fiori sprovvisti di perianzio o muniti di un solo verticillo perianziale. 
monoclìno, agg. 1 Detto di pianta che ha fiori ermafroditi. 2 Detto di uno dei sistemi cristallografici e dei cristalli che vi fanno parte. 
monòcolo, sm. 1 Chi ha un solo occhio. ~ guercio. 2 Lente per un occhio solo. 
monocolóre, agg. invar. 1 Che ha un unico colore. 2 Costituito da un unico partito. 
monocoltùra, sf. 1 Coltivazione sullo stesso terreno di una sola pianta. 2 Sistema economico di un paese caratterizzato dalla produzione di un solo prodotto. 
monocòrde, agg. Uniforme, monotono. ~ piatto. <> variato, ricco. 
monocòrdo, sm. Antico strumento musicale a una sola corda. 
Monocotilèdoni In botanica è la classe di piante angiosperme il cui embrione è provvisto di un solo cotiledone. Prevalentemente erbacee, esistono specie di interesse nell'agricoltura (riso, frumento, mais) e a scopo decorativo (Amarillidacee, Liliacee, Orchidacee). Le foglie sono caratterizzate dalle nervature parallele e i fiori dai verticilli trimeri.