Home page
Mont-Saint-Michel Isolotto (260 ab.) della Francia settentrionale (dipartimento Manche) unito alla terraferma da una diga (1.800 m) e alto circa 90 m. Nei tre giorni che seguono ciascun novilunio e ciascun plenilunio, spesso anche la strada viene ricoperta dalle acque dell'alta marea atlantica (la più alta d'Europa: fino a 14 m di dislivello e 15 km di avanzata e regressione delle acque). Durante la bassa marea, è visibile una striscia sabbiosa che unisce l'isola alla terraferma e risulta possibile percorrere a piedi il perimetro dell'isola. A livello del mare l'isola è tutta circondata da mura e bastioni, risalenti al XIV sec. Il paese fu costruito intorno all'abbazia benedettina, sede dell'ordine cavalleresco di San Michele (1465). È una delle località turistiche più visitate della Francia. 
Montserrat Isola vulcanica delle Piccole Antille, (98 km2, ca. 12.000 ab.) appartenente alle isole Leeward. Il capoluogo è Plymouth. Le principali risorse sono l'agricoltura (cotone, canna da zucchero, banane), l'allevamento, la pesca e il turismo. Il 20 agosto 1997 l'isola venne scossa dal risveglio del vulcano che inondò di cenere l'atmosfera, minacciando l'abitabilità dell'isola e la stessa sopravvivenza su di essa. 
Montù Beccarìa Comune in provincia di Pavia (1.756 ab., CAP 27040, TEL. 0385). 
montuosità, sf. invar. L'essere montuoso. 
montuóso, agg. Pieno di monti, montagnoso. ~ montano. <> pianeggiante. 
monumentàle, agg. 1 Che ha carattere di monumento. 2 Ricco di monumenti. era una cittą monumentale. 3 Imponente. ~ maestoso. <> modesto, piccolo. viveva in un edificio monumentale
monumentalità, sf. Condizione di ciò che è monumentale. 
monuménto, sm. 1 Opera, scultorea o architettonica, eretta per ricordare un avvenimento o un personaggio. i monumenti degli egiziani sono veramente imponenti; monumento ai caduti, in memoria di chi è morto in guerra. 2 Opera architettonica del passato. adorava visitare i monumenti di Roma
Monvàlle Comune in provincia di Varese (1.506 ab., CAP 21020, TEL. 0332). 
Monvìso Gruppo montuoso delle Alpi Cozie, con vetta più elevata a 3.841 m (Bric di Monviso), caratterizzato dai piccoli ghiacciai e dai numerosi laghi. Dal Pian del Re (sul versante nordorientale), nasce il fiume Po. Era chiamato dagli antichi romani Mons Vesulus. 
Mónza Città (122.000 ab., CAP 20052, TEL. 039) in provincia di Milano e principale centro della Brianza, è attraversata dal fiume Lambro e dal canale Villoresi. È sede di industrie meccaniche, chimiche, alimentari, tessili, alimentari e di mobilifici e cappellifici. Numerose le attrattive turistiche, per gli aspetti artistici e per le attività sportive dell'ippodromo e dell'autodromo. Probabilmente fu fondata dai celti e i longobardi ne fecero la sede regale con Teodolinda (VI sec.). Divenuta libero comune, nel 1324 entrò a far parte della signoria dei Visconti e da allora seguì le sorti di Milano. Nel duomo gotico del XIII-XIV sec. si trova la cappella di Teodolinda, dove viene conservata la corona ferrea (IX sec. ca) usata in epoca medioevale per l'incoronazione dei re d'Italia. Di interesse l'arengario (XIII sec.), la chiesa di Santa Maria in Strada (XIV sec.) e la villa Reale, progettata da G. Piermarini (XVIII sec.), con l'annessa pinacoteca e il parco. 
Monzambàno Comune in provincia di Mantova (3.967 ab., CAP 46040, TEL. 0376). 
Monzon, Carlos (Santa Fé 1942-Santa Rosa de Calchine 1995) Pugile argentino. Dal 1970 al 1977 fu campione mondiale dei pesi medi. 
Monzóni Gruppo montuoso (2.639 m) delle Dolomiti, nel Trentino. Domina da est la val di Fassa. 
monzonìte, sf. Roccia eruttiva intrusiva appartenente alla famiglia delle Sieniti. 
Monzùno Comune in provincia di Bologna (4.267 ab., CAP 40036, TEL. 051). 

 
indice      
moog, sm. invar. Nome commerciale di un sintetizzatore elettronico capace di riprodurre qualsiasi suono o effetto sonoro. 
moon boots, sm. pl. Nome commerciale di un tipo di calzatura utilizzato per camminare sulla neve o come doposcì. Devono il nome al fatto che assomigliano agli stivali indossati dagli astronauti che sbarcarono sulla Luna. 
Moore, Catherine Lucille (Indianapolis 1911-Hollywood 1987) Scrittrice statunitense. Autrice di romanzi fantasy di carattere esclusivamente fantastico, con personaggi fiabeschi. Il suo primo racconto fu Shambleau (1933); seguirono due serie di racconti: la prima, Northwest Smith, ambientata nel futuro; la seconda, Jirel di Joiry, ambientata nel passato. I due personaggi fantastici vennero fatti incontrare nel racconto Quest of the star stone (La ricerca della pietra di stelle, 1937), scritto in collaborazione con il marito, Henry Kuttner.