Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

  

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

 

Oklahoma Stato (181.186 km2, 3.124.0000 ab., capitale Oklahoma City) federato degli Stati Uniti d'America. Confina a nord con il Kansas e il Colorado, a est con il Missouri e l'Arkansas, a sud e sud-est con il Texas e a ovest con il Nuovo Messico. Il territorio è costituito da una parte pianeggiante, delimitata a est dai monti Ouachita e a ovest dalle Montagne Rocciose e attraversato dai fiumi Arkansas, Red River, North Canadian River. Le risorse principali sono l'agricoltura, con coltivazioni di cereali, cotone e arachidi, e la zootecnia, con l'allevamento di bovini e ovini. Importanti i giacimenti petroliferi e gli altri giacimenti di carbone, zinco e piombo. Le industrie principali appartengono al settore tessile, alimentare chimico e petrolchimico (raffinerie di Tulsa). Entrò a far parte degli Stati Uniti nel 1803 e fu dapprima adibito a riserva indiana. Nel 1907 divenne stato dell'Unione. 
Oklahoma City Città (445.000 ab.) degli USA, sul fiume North Canadian. Capitale dello stato omonimo. Mercato agricolo e centro di raccolta del cotone, di cereali e arachidi e del bestiame (bovini e ovini). Nelle vicinanze della città si trovano anche giacimenti di petrolio. Le principali industrie sono quelle siderurgiche, petrolchimiche, chimiche, elettrotecniche, metalmeccaniche, alimentari e tessili. Sede di un'università. La città fu fondata nel 1889. 
OL Sigla di Onde Lunghe. 
olà, inter. Esclamazione usata per richiamare qualcuno in tono imperioso o minaccioso. 
Olacàcee Famiglia di piante arboree, lianose o arbustacee tropicali con fiori bisessuali e foglie intere. 
Olaf Nome di sovrani. 
Olaf I Tryggvessön 
(969-Svolder 1000) Re di Norvegia dal 995. Convertitosi al cristianesimo, collaborò a diffonderlo nel regno. Combatté svedesi e danesi. 
Olaf II Haraldssön 
(995?-Stiklestad 1030) Santo, re di Norvegia dal 1016 ed eroe nazionale. Portò a termine la cristianizzazione del regno, consolidandone l'unità. Morì combattendo contro Canuto il Grande, che lo aveva spodestato. 
Olaf III Kyrre 
(?-1093) Re di Norvegia dal 1066, autore di una politica di ricostruzione e di pace. 
Olaf IV Magnusson 
(?-1115) Re di Norvegia dal 1103. 
Olaf V 
(Appleton House 1903-Oslo 1991) Figlio di Haakon VII, fu re di Norvegia dal 1957. 
Olancho Dipartimento (309.000 ab.) dell'Honduras centro-orientale. Capoluogo Juticalpa. 
Öland Isola (20.000 ab.) della Svezia, nel mar Baltico, estesa parallelamente alla costa orientale del Götaland. 
Öland Isola (20.000 ab.) della Svezia, nel mar Baltico, estesa parallelamente alla costa orientale del Götaland. 
Olànda Settentrionàle Provincia (2.225.000 ab.) dei Paesi Bassi, estesa sulla penisola tra l'Ijsselmeer e il mar del Nord, oltre all'isola di Texel. Capoluogo Haarlem. 
olandése, agg. e sm. agg. Relativo, o che appartiene, all'Olanda. 
sm. Formaggio di forma rotonda con involucro rosso, originario dell'Olanda. 
Olandése volànte Nome del protagonista di una leggenda del XVII sec. che sarebbe stato condannato a vagare per l'eternità sui mari per avere disubbidito a un divieto divino. A esso si ispirò Wagner nella sua opera Il vascello fantasma
Olbers, Heinrich Wilhelm Mathias (Arberger 1758-Brema 1840) Astronomo tedesco, scoprì gli asteroidi Vesta e Cerere e ideò un nuovo metodo per calcolare le orbite delle comete. 
Paradosso di Olbers 
Enunciato secondo cui, per il carattere infinito dell'universo e per il fatto che risulta pieno di stelle, il cielo di notte dovrebbe avere una luminosità uguale a quella del Sole; questo non avviene a causa del processo espansivo cui è soggetto l'universo e del fenomeno del red shift che fa in modo che le stelle più lontane risultino invisibili. 
Òlbia Comune (37.000 ab., CAP 07026, TEL. 0789) in Sardegna, in provincia di Sassari. Situato sul golfo omonimo, è un importante porto per passeggeri e merci. Altre risorse sono l'agricoltura (uva e prodotti ortofrutticoli), la pesca e le industrie meccaniche, alimentari, tessili e del legno. I principali monumenti sono la chiesa romanica di San Simplicio (XI sec.) e i resti nuragici nelle vicinanze. 
Olbracht, Ivan (Semily 1882-Praga 1952) Pseudonimo di Kamil Zeman. Romanziere ceco. Tra le opere Nikolaj Suhaj il masnadiero (1933) e Gli occhi tristi di Hana Karadzicova (1937). 
Olbrich, Joseph Maria (Troppau 1867-Düsseldorf 1908) Architetto austriaco. Tra le opere il palazzo della secessione (1898) e la villa Max Friedmann (1899) a Vienna. 
Olcenéngo Comune in provincia di Vercelli (568 ab., CAP 13040, TEL. 0161). 
Oldenburg in Oldenburg Città (148.000 ab.) della Germania, nella Bassa Sassonia, sul fiume Hunte. 
Oldenburg, Claes (Stoccolma 1929-) Scultore statunitense. Tra le opere Tavolo con cibi (ca. 1962, Milano, Collezione Panza di Biurno) e Macchina da scrivere fantasma (1963, New York, Sydney Janis Gallery). 
Oldenìco Comune in provincia di Vercelli (268 ab., CAP 13030, TEL. 0161). 
<< indice >>