Home page
omìno, sm. 1 Piccolo uomo. 2 Nano. 3 Fanciullo assennato. 
ominòidi, o omonoidèi Secondo alcuni autori, i Primati di aspetto antropoide, privi di coda e con locomozione bipede a cui appartengono anche i primi ominidi. 
ominóso, agg. Che costituisce un presagio. 
omissióne, sf. 1 Mancata esecuzione di un atto o mancata adozione di un comportamento dovuti. ~ trascuratezza. 2 La cosa omessa. ~ dimenticanza. <> inclusione. 
omissis, sm. invar. Formula latina usata in documenti per indicare l'omissione di parole o frasi inutili. il documento presentato aveva diversi omissis sui particolari. 
Omiya Città (404.000 ab.) del Giappone, nella prefettura di Saitama, sull'isola di Honshu. 
OMM Sigla di Organizzazione Meteorologica Mondiale. 
ommatìdio, sm. Ognuno degli occhi semplici che formano l'occhio composto degli Artropodi. 
Ommatostrèfidi Famiglia di Molluschi Cefalopodi Decapodi. 
Ommini e bestie Opera di poesia di Trilussa (1908). 
Ommini e bestie Opera di poesia di Trilussa (1908). 
òmnibus, sm. invar. 1 Vettura a cavalli adibita al trasporto di persone. 2 Treno in servizio locale su linee secondarie. 
omnicomprensìvo, agg. Che comprende tutto. 
òmnium, sm. invar. Gara sportiva a cui sono ammesse più categorie di concorrenti. 
òmnium, sm. invar. Gara sportiva a cui sono ammesse più categorie di concorrenti. 
omo- 1 Prefisso usato nella terminologia chimica per denominare un composto che contiene in genere uno o più atomi di carbonio rispetto a un altro composto che viene indicato nel termine stesso. 2 Primo elemento di parole composte. 
Òmo Fiume (760 km) dell'Etiopia. Nasce dall'altopiano etiopico e sfocia nel lago Turkana. 
Omobòno (?-Cremona 1197) Santo, mercante cremonese. È protettore di sarti e mercanti. 
Omocèli Ordine di spugne calcaree. 
omocèntrico, agg. (pl. m.-ci) Di un fascio di raggi luminosi passanti per uno stesso punto.