Home page
omòfono, agg. Relativo a segni grafici o parole uguali per suono. un brano musicale omofono
omofòrio, sm. Paramento liturgico dei vescovi orientali rappresentato da un'ampia sciarpa serica che pende davanti e dietro. 
omogamìa, sf. 1 In botanica, la condizione di una pianta i cui fiori hanno pistilli e stami che maturano nello stesso momento. 2 In biologia, tendenza all'accoppiamento tra individui che presentano caratteri affini. 
omogeneità, sf. L'essere omogeneo. 
omogeneizzàre, v. tr. Rendere omogeneo. 
omogeneizzàto, agg. e sm. agg. Reso omogeneo. 
sm. Alimento per l'infanzia. 
omogeneizzazióne, sf. Operazione dell'omogeneizzare. 
omogèneo, agg. 1 Che è della stessa specie. ~ affine. <> differente. 2 Simile. avevano dei gusti omogenei in fatto di donne. 3 Che è composto di sostanze affini. ~ amalgamato. <> eterogeneo. la squadra non sembrava molto omogenea
omogenìsmo, sm. Teoria per la quale non esistono razze metamorfiche, ma solo dei meticci i cui discendenti ripresenteranno nel tempo i caratteri somatici delle razze di origine. 
omografìa, sf. Il carattere delle parole omografe. 
omògrafo, agg. Relativo a parola uguale a un'altra ma con significato diverso. fonemi omografi
omoioidèo, agg. e sm. Relativo a un muscolo digastrico che collega la scapola all'osso ioide. 
omologàre, v. tr. Dare effetto legale, convalidare. ~ ratificare. 
omologazióne, sf. L'omologare. ~ approvazione. 
omologìa, sf. (pl.-gìe) L'essere omologo. 
omòlogo, agg. (pl. m.-ghi) Conforme, corrispondente per origine. 
omòlogo, agg. (pl. m.-ghi) Conforme, corrispondente per origine. 
omomòrfo, agg. 1 In botanica, che ha forma e aspetto uniforme. 2 In matematica, di insiemi che si corrispondono in un omomorfismo. 
Omonèuri Sottordine di Insetti Lepidotteri che hanno la nervatura delle ali anteriori e posteriori quasi identica. 
omonimìa, sf. 1 Persone o cose che hanno lo stesso nome. 2 L'essere omonimo.