Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

  

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

 

appellànte, agg., sm. e sf. Che, chi ricorre in appello. 
appellàre, v. v. tr. Chiamare. ~ denominare. 
v. intr. pron. 1 Fare appello. ~ ricorrere. 2 Impugnare una sentenza mediante appello. 
appellatìvo, agg. e sm. agg. 1 Relativo ad appello. 2 Nome comune. ~ denominazione. 
sm. Soprannome. ~ epiteto. 
appellatòrio, agg. D'appello. 
appèllo, sm. 1 Il chiamare in ordine alfabetico i componenti di un gruppo, turno di una sessione di esami universitari. ~ chiamata. mancare all'appello, non essere presente. 2 Mezzo di impugnazione contro una sentenza di primo grado. ricorrere in appello. 3 Invocazione o richiesta di aiuto, di solidarietà. ~ preghiera. in molti raccolsero quel disperato appello
appéna, avv. e cong. avv. 1 A stento, a malapena. avevano viveri per appena un giorno. 2 Da poco. ~ ora. Ť appena arrivato. 3 Soltanto. ~ solo. salutÚ appena l'amico. 
cong. Subito dopo che, nel momento in cui. ~ quando. appena fu visto, inizio la corsa
appèndere, v. v. tr. 1 Fissare in alto qualcosa in modo che rimanga sospesa. ~ agganciare. <> staccare. 2 Impiccare. 
v. rifl. Attaccarsi. 
appendiàbiti, sm. Attaccapanni, gruccia. ~ ometto. 
appendicalgìa, sf. Stato doloroso che interessa l'appendice. 
appendìce, sf. 1 Parte aggiunta ma non essenziale. ~ supplemento. 2 Prolungamento dell'intestino cieco. Viene detta anche tonsilla addominale. 3 Parte del giornale, in cui fare pubblicazioni di opere a puntate. romanzo di appendice
appendicectomìa, sf. Asportazione chirurgica dell'appendice vermiforme dell'intestino cieco. 
appendicìte, sf. Infiammazione dell'appendice del cieco che, a causa del ridotto diametro interno, si ostruisce facilmente, si ulcera e viene infettata dai batteri intestinali. L'appendicite acuta si manifesta con dolori addominali, che diventano sempre più intensi con il progredire dell'infezione, e può evolvere in flemmonosa e quindi in gangrenosa, caratterizzata da necrosi dell'appendice. In questi due ultimi stadi, esiste anche il rischio di perforazione e conseguente peritonite. L'unica terapia possibile è quella chirurgica. 
appendicolàre, agg. Dell'appendice. 
Appendicolàrie Classe dei Cordati, sottotipo degli Urocordati, nel sottoregno animale dei Metazoi, gruppo dei Deuterostomi. Comprende piccoli animaletti diafani, dal corpo tronco ovoidale dotato di coda e due pinne. 
appendigònne, sm. Tipo di gruccia per appendere le gonne nell'armadio. 
Appendix Virgiliana Opera di poesia attribuita a Virgilio (seconda metà I sec. a. C.). 
appennellàre, v. tr. Affondare un'ancora vicino a un'ancora più grande per rinforzare l'ancoraggio di una nave. 
Appennìni Catena montuosa della penisola italiana, lunga circa 1.300 km dalla Liguria alla Calabria e che continua in Sicilia con i monti Peloritani. La catena forma l'ossatura della penisola: l'Appennino ligure è a ridosso della costa e si svolge in senso est ovest, prolungandosi nell'emiliano-romagnolo fino all'altezza massima di 2.165 m nel monte Cimone; sulla catena principale si innestano rami secondari digradanti e percorsi da fiumi. L'Appennino toscano conta accanto alla formazione delle Alpi Apuane, molti rilievi preappenninici tra cui i monti del Chianti, il Pratomagno e la Garfagnana. L'Appennino centrale si sviluppa in numerose catene in senso longitudinale, i monti Reatini (Terminillo, 2.213 m), i monti Sibillini (Vettore, 2.478 m), i monti della Laga (Gorzano, 2.455 m), i monti Sabini, il gruppo della Maiella (2.795 m) e del Gran Sasso d'Italia (Corno, 2.914 m). Nella parte meridionale la catena si riavvicina alla costa tirrena a partire dalla Campania con i monti Lattari; imponenti sono il massiccio del Cilento, il Matese e le catene dei monti Picentini. Il massiccio del Pollino in Calabria (2.265 m) segna il termine dell'Appennino peninsulare e dà inizio alla serie di formazioni (la catena Costiera, la Sila, l'Aspromonte e le Serre) che compongono il sistema calabro-peloritano connesso con i rilievi montuosi della Sicilia. 
appennìnico, agg. Dell'Appennino. 
Appenzell-Ausser Rhoden Semicantone (54.000 ab.) della Svizzera, a sud-ovest di San Gallo, di religione protestante e lingua tedesca, capitale Herisau. Le risorse economiche sono legate principalmente all'allevamento di bestiame, all'industria tessile (manifatture di pizzi e ricami) e al turismo. 
<< indice >>