Home page
paleografìa, sf. Scienza dello studio delle scritture antiche il cui scopo è la decifrazione, la datazione e la provenienza dei manoscritti antichi. Le origini di questa disciplina risalgono al 1865, anno di pubblicazione dell'opera De re diplomatica, di J. Mabillon. 
paleogràfico, agg. (pl. m.-ci) Relativo alla paleografia, attinente alla paleografia. 
paleògrafo, sm. Studioso di paleografia. 
paleolìtico, agg. e sm. agg. Che concerne l'ultimo periodo dell'età della pietra che precede l'età neolitica. 
sm. Periodo dell'età della pietra. 
Il più lungo dei periodi in cui è suddivisa la preistoria, dall'apparizione dell'uomo (circa due milioni di anni fa) al termine delle glaciazioni (circa 8.500 anni fa). Questo periodo, caratterizzato dall'utilizzo di utensili di pietra scheggiata, è a sua volta suddiviso in sottoperiodi, distinti secondo le metodologie di lavorazione della pietra (Paleolitico inferiore, Paleolitico medio, Paleolitico superiore). Il Paleolitico superiore vide l'avvento dell'Homo sapiens sapiens, che sostituì l'Homo sapiens neanderthalensis e l'inizio delle attività artistiche preistoriche (piccoli oggetti, arte parietale). 
Paleòloghi Nome dell'ultima famiglia nobile che resse il trono di Bisanzio. Questa dinastia arrivò al trono con Michele (nel 1261), che riconquistò Costantinopoli, seguito da Andronico II, Giovanni V, Andronico IV e altri, fino all'ultimo rappresentante della dinastia, Costantino XI, morto nei combattimenti contro i turchi nel 1453. 
paleomagnetìsmo, sm. 1 Metodo per studiare e determinare la grandezza e la direzione del campo magnetico terrestre nelle passate ere geologiche. 2 L'insieme delle proprietà magnetiche di rocce e materiali del passato. 
paleonegrìta, o paleonégride, agg., sf. e sm. (pl. m.-i) Relativo ai gruppi etnici africani più antichi i quali avevano corporatura minuta, statura bassa e pelle nera. 
Paleonemertìni Ordine di nemertini anopli aventi la parete del corpo con due soli strati muscolari e la proboscide priva di stiletti. 
paleontologìa, sf. Scienza dello studio dei fossili, mediante il quale si cerca di ricostruire la cronologia delle varie specie viventi. Se l'interesse verso i fossili si manifestò già nell'antica Grecia, lo sviluppo della disciplina moderna ebbe però inizio nel XVII sec. con l'opera di Buffon, Smith, e poi di Lamarck, Wallace, Brongniart, Darwin. 
paleontològico, agg. (pl. m.-ci) Relativo alla paleontologia. 
paleontòlogo, sm. (pl.-gi) Esperto di paleontologia. 
paleopitèco, agg. (pl. m.-chi) Genere di Scimmie antropomorfe. Ne sono stati ritrovati dei resti piuttosto incompleti nei depositi risalenti al Miocene di Siwalik, in India. 
paleopsicologìa, sf. Studio dell'inconscio collettivo, della tracce lasciate nell'inconscio individuale dai miti più antichi dal punto di vista psicologico. 
paleosuòlo, sm. Suolo che si è formato in un'epoca geologica passata e che è stato sottoposto a una nuova evoluzione o è stato ricoperto da una formazione più recente. 
Paleoterìidi Famiglia di Mammiferi perissodattili fossili europei, risalenti all'eocene e all'oligocene, che presentano un'evoluzione simile a quella degli equidi americani. 
paleotropicàle, agg. Riferito alle regioni tropicali del Vecchio Mondo. 
paleovulcànico, agg. (pl. m.-ci) Di rocce effusive archeozoiche primarie o secondarie. 
paleozòico, agg. e sm. (pl. m.-ci) agg. Relativo al Paleozoico. 
sm. Era geologica caratterizzata dalla comparsa delle prime forme di vita. 
La seconda delle ere geologiche in cui è suddivisa la storia della Terra (da 570 a 230 milioni di anni fa), costituita dai periodi Cambriano, Siluriano, Devoniano, Carbonifero e Permiano. È l'era che vede la nascita della vita sul nostro pianeta e la sua successiva evoluzione, dalle prime forme di flora e fauna marine, per giungere (nel Carbonifero) allo sviluppo della flora terrestre. Anche la fauna inizia la propria lenta trasformazione: gli Invertebrati marini vengono infatti presto affiancati dalle prime specie di Vertebrati. Nel Devoniano compaiono poi i primi Anfibi, seguiti dai Rettili che, nel Permiano, originarono i diretti antenati dei dinosauri. Tutto il Paleozoico è caratterizzato da grandi movimenti tettonici che portano le terre emerse a fasi alterne di riuniuone e frazionamento, culminando durante il Permiano nella costituzione dell'unica grande massa continentale detta Pangea. 
paleozoologìa, sf. (pl.-gìe) Scienza che studia gli animali comparsi nel corso delle ere geologiche. 
palermitàno, agg. e sm. agg. Relativo alla città di Palermo. 
sm. Abitante della città di Palermo. ~ panormita.