Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Generatore di password casuali

 

acchittàrsi, v. rifl. Vestirsi di tutto punto. ~ agghindarsi. 
acchittàto, agg. Vestito con ricercatezza leziosa. ~ agghindato. <> trasandato. 
acchiùdere, v. tr. Accludere. 
àccia, sf. Filo greggio, specialmente di lino o canapa, in matassa. 
acciabattaménto, sm. Scalpiccio di ciabatte. 
acciabattàre, v. v. intr. Camminare trascinando le ciabatte. 
v. tr. Lavorare in modo frettoloso e disordinato. 
acciabattóne, sm. Chi esegue il proprio lavoro in modo trascurato e disordinato. 
acciaccaménto, sm. Modo e atto dell'acciaccare. 
acciaccàre, v. tr. 1 Sformare; ammaccare. ~ schiacciare. 2 Infiacchire. 
acciaccàta, sf. Colpo che acciacca. ~ ammaccatura. 
acciaccàto, agg. Ammaccato, deformato. 
acciaccatùra, sf. 1 Deformazione, ammaccatura. 2 Appoggiatura rapida su una nota per passare a legarsi alla nota principale successiva. 
acciàcco, sm. Disturbo fisico, per lo più cronico. ~ malanno. 
acciaiàre, v. tr. Ricoprire i metalli con ferro. 
acciaiatùra, sf. Processo con cui si ricoprono elettroliticamente altri metalli con ferro. 
acciaierìa, sf. Impianto industriale per la produzione dell'acciaio. 
acciàio, sm. Lega metallica di ferro e carbonio, in diverse percentuali, che presenta proprietà di durezza ed elasticità. avere muscoli di acciaio, nervi di acciaio, presentare caratteristiche analoghe all'acciaio. 
acciàio-ceménto, sm. Tipo di pavimentazione stradale utilizzata in zone dove il manto è sottoposto a un logorio particolare. 
acciaiòlo, sm. 1 Arnese d'acciaio per affilare coltelli da taglio. 2 Acciarino. 
Acciaiuòli, Niccolò (Monte Gufoni 1310-Napoli 1365) Politico. Fu gran siniscalco di Giovanna I alla corte di Roberto d'Angiò e amico di Boccaccio e Petrarca. 
<< indice >>