Home page
prosperóso, agg. Pieno di prosperità, florido, fiorente. ~ formoso, opulento. 
prospettàre, v. v. tr. 1 Essere rivolto verso qualcosa. 2 Mostrare, esporre. ~ far balenare, lasciar pensare. 
v. rifl. Presentarsi in un determinato modo. ~ apparire, presentarsi. 
prospèttico, agg. (pl. m.-ci) Relativo a prospettiva. 
prospettìva, sf. 1 Arte e tecnica di rappresentare cose e figure in modo che mantengano l'impressione fornita all'occhio dalla realtà. ~ angolatura, angolazione. 2 Panorama, vista. ~ sfondo, veduta. 3 Previsione. 
Prospettiva Nevskij, La Racconto di N. V. Gogol' (1836). 
prospettìvo, agg. Riferito alla prospettiva. ~ prospettico. 
prospètto, sm. 1 Quanto sta di fronte. ~ faccia, facciata. di prospetto, di fronte. 2 Tabella. ~ schema. il prospetto delle vendite indicava un andamento negativo. 3 Rappresentazione grafica. 
prospettóre, sm. (f.-trìce) Chi compie una prospezione. 
prospezióne, sf. Esplorazione del sottosuolo alla ricerca di minerali. 
prospiciènte, agg. Di edificio rivolto verso un luogo. ~ affacciato, antistante. 
Prossèdi Comune in provincia di Latina (4.302 ab., CAP 04010, TEL. 0773). 
prossenètico, sm. (pl.-ci) Mediazione a fini di lucro per la conclusione di matrimoni. 
prossenìa, sf. Funzione di prosseno. 
prossimàle, agg. In anatomia, vicino a un determinato punto di riferimento. <> distale. 
prossimaménte, avv. Quanto prima, fra breve. 
prossimità, sf. L'essere prossimo. 
pròssimo, agg. e sm. agg. 1 Molto vicino. ~ adiacente, attiguo. <> distante, lontano. devi scendere alla prossima fermata. 2 Di parente stretto. 3 Trascorso da poco, che sta per giungere. ~ imminente, vicino. <> passato, trascorso. il suo atterraggio era prossimo
sm. Ogni individuo rispetto a un altro. il prossimo
Prost, Alain (Saint-Étienne 1955-) Pilota automobilistico francese. Fu quattro volte campione del mondo (1985, 1986, 1989 e 1993). 
prostaglandìna, sf. Le prostaglandine sono una serie di sostanze composte da venti atomi di carbonio, presenti in quasi tutti i tessuti. Si tratta di sostanze che svolgono funzioni di vario genere nell'organismo, sia per la trasmissione di impulsi nervosi, sia per funzioni vegetative. Sono indicate con la sigla PG e con una lettera specifica. 
pròstata, sf. Termine anatomico che designa una ghiandola acinosa dell'apparato urogenitale maschile. Di forma triangolare con la base rivolta in alto, è divisa in due lobi mediante un solco mediano. Produce un secreto liquido, dovuto alle ghiandole del suo parenchima, che si mescola allo sperma. 
Adenocarcinoma della prostata 
È uno dei tumori più frequenti nei soggetti maschi di età superiore ai 60 anni. La neoplasia si sviluppa lentamente, diffondendosi facilmente alle ossa e al midollo osseo. Se tempestivamente diagnosticato (tumore localizzato), è possibile procedere alla prostatectomia (asportazione chirurgica della prostata). Nelle forme già metastatizzate, l'intervento terapeutico può solo ritardare l'esito letale della malattia. 
Ipertrofia della prostata 
Aumento di volume della prostata, causato dalla presenza di un adenoma. La conseguenza più comune dell'affezione è la difficoltà urinaria, con rischio di infezioni uretrali e alla vescica. L'unica terapia risolutiva è quella chirurgica.