Home page
rifrìtto, agg. e sm. agg. Fritto nuovamente 
sm. Cattivo odore emanato dalle pietanze fatte ricuocere. 
rifrittùra, sf. Cosa rifritta. 
Rift Valley Provincia (5.128.000 ab.) del Kenya occidentale, al confine con l'Uganda, la Tanzania, il Sudan e l'Etiopia. Capoluogo Nakuru. Le principali risorse economiche della provincia sono l'agricoltura (cereali, tè, caffè e piretro) e l'allevamento. 
rifuggìre, v. v. tr. Scansare, schivare. rifuggire la fatica. ~ rifiutare. <> amare. 
v. intr. Provare avversione. ~ aborrire. rifuggire dalle falsitÓ
v. intr. pron. Trovare rifugio. ~ proteggersi. 
rifugiàto, agg. e sm. Che, o chi, si trova in un luogo di rifugio. ~ esiliato. 
rifùgio, sm. 1 Luogo di asilo. ~ riparo. rifugio antiaereo, costruzione sotterranea per sottrarsi ai bombardamenti aerei. 2 Costruzione di alta montagna, usata come riparo. 
rifùlgere, v. intr. Emanare luce viva e brillante. ~ rilucere. 
rifusióne, sf. 1 Risarcimento. ~ rimborso. 2 Il fondere nuovamente e l'effetto. 
rìga, sf. 1 Linea più o meno lunga e larga, tracciata o impressa. ~ retta. riga da parte, scriminatura laterale dei capelli. 2 Fila di persone l'una accanto all'altra. ~ rango. 3 Conformarsi al dovere. mettersi in riga. 4 Strumento per tracciare righe. 5 Insieme di parole sulla stessa linea orizzontale in uno scritto. ~ rigo. 
Riga Città, capitale della Lettonia (915.000 ab.), sita sull'estuario del fiume Dvina occidentale, nel golfo di Riga. Principale centro economico e culturale della Lettonia, è un porto attivo ed è sede di industrie alimentari, chimiche, conciarie, del legno e del vetro, meccaniche, tessili e vetrarie. Fu fondata nel 1201 ed entrò a far parte della lega anseatica nel 1282; in seguito venne annessa alla Polonia nel 1561, alla Svezia nel 1621 e alla Russia con il trattato di Nystad (1721). Godette di un periodo di indipendenza dal 1918 al 1940, fu invasa dai tedeschi fino al 1944 e in seguito venne annessa all'URSS, per tornare indipendente nel 1991. Tra i monumenti si ricordano il castello (XIII-XVI sec.) e il duomo in stile gotico (XIII sec.). 
Riga, golfo di 
Golfo del mar Baltico che si inserisce tra i territori della Lettonia e dell'Estonia. 
rigàggio, sm. In tipografia, l'impressione delle righe su carta da scrivere. 
rigàglia, sf. Frattaglia di pollo o di altri volatili. 
rigàgnolo, sm. Piccolo corso d'acqua piovana che si forma e corre lungo i marciapiedi delle strade. ~ canaletto, fossatello. 
rigàre, v. v. tr. 1 Tracciare righe. un filo di sudore gli rigava la fronte. 2 Solcare, scanalare. ~ strisciare. 
v. intr. Fare il proprio dovere. doveva rigare dritto, rispettare le disposizioni date. 
rigatìno, sm. Tessuto di cotone a piccole righe. 
rigàto, agg. Percorso da righe. 
rigatóne, sm. Tipo di pasta simile al maccherone, però largo e rigato. 
rigatterìa, sf. 1 Bottega del rigattiere. 2 La merce di un negozio di rigattiere. 3 Roba usata, paccottiglia. ~ carabattola. 
rigattière, sm. Rivenditore di roba usata. ~ robivecchi. 
rigatùra, sf. 1 Il rigare. 2 Le righe della carta o le scanalature interne delle canne nelle armi da fuoco. non era ancora in grado, scrivendo, di seguire la rigatura della pagina