Home page
sìnchisi, sf.Fenomeni degenerativi del corpo vitreo dell'occhio con conseguenti disturbi visivi. 
SinchitriàceeFamiglia di Funghi Mastigomiceti il cui corpo vegetativo origina un soro di sporangi. 
sincinesìa, sf.Disturbo nell'esecuzione dei movimenti per cui chi ne è afflitto non riesce a compiere un'azione volontaria senza farla seguire da una involontaria e irreprimibile. 
sincìpite, sm.Parte superoanteriore della testa che corrisponde alla regione bregmatica. 
sincìzio, sm.1 Sistema omogeneo che consegue dalla fusione di più cellule inizialmente distinte. 2 Massa protoplasmatica plurinucleata conseguente alla fusione di cellule originariamente indipendenti. 
Sinclair, Upton(Baltimora 1878-Bound Brook, New Jersey 1968) Romanziere statunitense. Militante socialista, Sinclair contribuì con la sua opera di denuncia alla promozione di riforme. Scrisse numerose opere di vario genere (romanzi, saggi e pièce teatrali). Tra le opere di ispirazione polemica e socialmente impegnate, è da ricordare La giungla (romanzo, 1906), denuncia dello sfruttamento del lavoro a Chicago che riscosse un notevole successo. In seguito alla pubblicazione, il governo federale fu costretto a intervenire con misure legislative a protezione dei lavoratori. Interessato all'attualità politica ed economica scrisse Re carbone (1917), La scacchiera d'ottone (1919), Petrolio (1927, sul giornalismo) e Boston (1928, sul caso Sacco e Vanzetti). Creò anche una serie di undici romanzi di spionaggio noti con il titolo collettivo La fine del mondo (1940-1953). 
sinclinàle, sf.Strati rocciosi piegati con la concavità verso l'alto. 
sincondròsi, sf.Sinartrosi in cui l'unione dei capi ossei avviene tramite un sottile strato di cartilagine. 
sincopàre, v. tr.1 Ridurre tramite sincope. 2 Ritmare con sincope. 
sincopàto, agg.1 Di parola sottoposta a sincope. ~ ridotto, contratto. 2 Di musica in cui sia frequente la sincope. 
sìncope, sf.1 Perdita improvvisa della coscienza dovuta a grave caduta della pressione arteriosa. 2 Caduta di un suono all'interno di un vocabolo. 3 In ambito musicale, nota in contrattempo che produce uno spostamento di accento. 
sincrètico, agg.(pl. m.-ci) Relativo al sincretismo. 
sincretìsmo, sm.1 Unione di diverse teorie in un unico sistema. 2 La fusione di diverse religioni o la contaminazione di una religione con elementi di altre. 
Il cristianesimo, per esempio, presenta questo fenomeno alle origini, con la fusione di elementi del giudaismo con i riti misterici e l'influenza neoplatonica. 
sincretìsta, sm. e sf.(pl. m.-i) Seguace del sincretismo. 
sincretìstico, agg.(pl. m.-ci) Riguardante il sincretismo, sistema costituito dalla fusione di principi e filosofie molto diverse. 
sincrociclotróne, sm.Acceleratore circolare di particelle derivato dal ciclotrone e usato per accelerare protoni, deutoni e particelle più pesanti nel campo delle alte energie. La creazione di questi acceleratori si è resa necessaria per compensare gli effetti della relatività che, tra l'altro, inducono un aumento della massa delle particelle quando queste vengono accelerate a velocità vicine a quella della luce. Nel sincrociclotrone, infatti, la frequenza di rotazione delle particelle riduce automaticamente la frequenza dell'oscillatore per adeguarla all'incremento della massa delle particelle stesse. Proficuamente utilizzato negli anni '60, attualmente il sincrociclotrone è stato soppiantato dal sincrotrone. 
sincronìa, sf.1 Simultaneità, corrispondenza perfetta. ~ sincronismo. 2 Contemporaneità. 3 Studio dei rapporti fra gli elementi di una lingua. 
sincrònico, agg.(pl. m.-ci) 1 Sincrono. 2 Relativo alla sincronia. linguistica sincronica
sincronìsmo, sm.1 Contemporaneità, simultaneità di eventi che si corrispondono in modo perfetto. 2 Fenomeno fisico secondo il quale due grandezze hanno lo stesso periodo.