Home page
smaltatùra, sf.L'operazione di ricoprire con smalto o rendere brillanti. 
smalterìa, sf.Industria o laboratorio in cui si realizzano lavori di smaltatura. 
Smalti e cammeiOpera di poesia di Th. Gautier (1852). 
smaltiménto, sm.1 Azione dello smaltire. 2 Eliminazione. 
smaltìre, v. tr.1 Assimilare, digerire. 2 Superare. doveva ancora smaltire quella tremenda delusione amorosa. 3 Vendere fino a esaurimento. 4 Scaricare. smaltire i rifiuti
smaltìsta, sm.(pl.-i) Chi lavora lo smalto. 
smaltitóio, sm.(pl.-oi) Luogo adibito a deposito dei rifiuti, degli scarichi. 
smàlto, sm.1 Sostanza vetrosa e lucida utilizzata per ricoprire oggetti a scopo di decorazione o protezione. ~ vernice. 2 Brillantezza. 
smammàre, v. intr.Sgombrare, andare via. 
smanacciàre, v.v. tr. Colpire in modo scomposto con una mano. 
v. intr. Agitare, gesticolare con le mani. 
smanacciàta, sf.Il muovere esageratamente una mano. 
smancerìa, sf.Comportamento o atto lezioso, sdolcinato. ~ affettazione, melensaggine. 
smanceróso, agg.Smorfioso, con molte smancerie. 
smaneggiàre, v. tr.Maneggiare con poca cura. 
smanettàre, v. intr.1 Fare prove, tentativi senza un criterio, per far funzionare un dispositivo. 2 Portare al limite delle prestazioni. 
smangiàre, v. tr.Corrodere, consumare. 
smangiucchiàre, v. tr.Mangiare con continuità e a piccole dosi. 
smània, sf.1 Agitazione. ~ ansia. <> serenità. 2 Voglia frenetica. 
smaniàre, v. intr.1 Avere smanie. 2 Desiderare fortemente. 
smaniàre, v. intr.1 Avere smanie. 2 Desiderare fortemente.