Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

smerigliàto, agg.Che è stato levigato con lo smeriglio. 
smerigliatóre, sm.Chi compie la smerigliatura. 
smerigliatrìce, sf.Macchina per eseguire la smerigliatura. 
smerigliatùra, sf.L'operazione consistente nello smerigliare. 
smerìglio, sm.(pl.-gli) 1 Minerale di corindone molto duro, utilizzato in polvere come abrasivo. 2 Uccello dei falconiformi. 3 Pesce pavone. 
SmerìlloComune in provincia di Ascoli Piceno (431 ab., CAP 63020, TEL. 0734). 
smerlàre, v. tr.Eseguire ricami ai bordi di stoffe o tessuti. 
smerlatùra, sf.L'atto di smerlare e la parte di stoffa ricamata che si trova sui bordi. 
smerlettàre, v. tr.Smerlare. 
smèrlo, sm.Il lavoro che produce la smerlatura. ~ merlettatura, trina. 
smésso, agg.1 Non più indossato. 2 Che ha abbandonato una precedente mansione. 
Smetana, Bedrich(Litomysl 1824-Praga 1884) Compositore boemo. Figlio di un dilettante di violino, a quattro anni era già capace di sostituire il padre nell'esecuzione di quartetti. Studiò nel collegio di Nêmesky-Brod, poi a Praga e a Pilsen. Contemporaneamente continuava lo studio del pianoforte e del violino. A Praga nel 1840 conobbe F. Liszt e nel 1846 H. Berlioz. Nel 1848 scrisse a Liszt della sua intenzione di creare una sua scuola di musica a Praga, ricevendone un incoraggiamento e un contributo in denaro. Scoppiata la rivolta popolare, Smetana fece parte della guardia nazionale, e, per l'occasione, compose una marcia e un'ouverture. La rivolta fu soffocata rapidamente. Dal 1850 al 1856 fu maestro di piano dell'imperatore Ferdinando I. Nel 1856 accettò l'incarico di direttore della Società Filarmonica di Göteborg. Nel 1861 tornò in patria stabilendosi a Praga, dove si dedicò alla coltivazione della musica nazionale ceca, dando come compositore un contributo fondamentale con i suoi lavori sia in campo sinfonico sia in campo operistico. Fu anche animatore della vita culturale e musicale, come direttore del Circolo degli artisti e della Società corale Hlalol. Nel 1884 sofferente di disturbi mentali venne ricoverato in manicomio. Smetana è il fondatore della scuola nazionale ceca. Tra i suoi lavori, si ricordano le opere teatrali La sposa venduta (1886), che è considerato il suo capolavoro, I brandeburghesi in Boemia (1862-1863), Dalibor (1868), Libuše (1872), Le due vedove (1874), Il bacio (1876), Il segreto (1878) e il Muro del diavolo (1882). Tra i lavori per orchestra, si citano i poemi sinfonici Riccardo III, Il campo di Wallenstein, Haakon Jarl (1858-1861), il popolarissimo ciclo di poemi sinfonici La mia patria (1874-1879) ispirati a leggende, vicende e paesaggi boemi, il quartetto in mi minore Dalla mia vita (1876-1879), un Trio per violino, violoncello e pianoforte (1855); inoltre, numerose composizioni per piano (improvvisi. 
valzer, polke e danze boeme). 
sméttere, v.v. tr. 1 Far terminare. smetterla, farla finita. 2 Non utilizzare più. smettere un vestito
v. intr. Desistere, lasciare. 
smezzàre, v. tr.1 Dividere in due parti uguali. 2 Consumare una metà. 
SMISigla di Società Metallurgica Italiana. 
smidollàre, v.v. tr. 1 Levare il midollo. 2 Indebolire, togliere vigore. 
v. intr. pron. Perdere forza e vigore. 
smidollàto, agg. e sm.agg. Debole, per nulla vigoroso. 
sm. Chi è debole e incapace. ~ inetto. <> risoluto. 
smielàre, v. tr.Recuperare il miele dai favi. 
smielàto, agg.Che ha subito la smielatura. 
smielatóre, sm.Macchina utilizzata per estrarre il miele dai favi, senza danneggiarli. 
<< indice >>