Home page
suite, sf. invar. 1 Appartamento di lusso in un albergo. 2 Composizione strumentale formata da una serie di danze di una stessa tonalità. 3 Insieme dei pezzi strumentali eseguiti in un concerto. 
Sukabumi Città (120.000 ab.) dell'Indonesia, nella provincia di Giava Occidentale. 
Sukarno, Akmed (Blitar 1901-Giacarta 1970) Politico indonesiano. Alla guida del Partito nazionalista, da lui fondato nel 1927, condusse la lotta di liberazione contro gli olandesi, riuscendo a conquistare l'indipendenza dell'Indonesia nel 1945; nel 1949 fu eletto presidente della repubblica. Sviluppò una politica interna fondata su un regime paternalistico, mentre fu sostenitore di una politica estera neutralista e fu uno dei promotori, nel 1945, della conferenza di Bandung (conferenza dei Paesi non allineati). Presidente a vita nel 1963, si oppose alla formazione della Malaysia e riuscì ad annettere la Nuova Guinea all'Indonesia. Nel 1965 fu deposto dai militari che presero il potere con un colpo di stato. 
Sukkur Città (191.000 ab.) del Pakistan, nella provincia di Sind, sul fiume Indo. 
sul, prep. art. m. sing. Composta da su e il, utilizzato davanti a termini singolari. 
Sul romanticismo Opera di critica letteraria di A. Manzoni (1823). 
Sul sentimento tragico della vita Saggio di M. de Unamuno (1913). 
Sul valore dello studio dei greci e dei romani Opera di critica letteraria di F. von Schlegel (1794). 
Sula Arcipelago (31.000 ab.) dell'Indonesia, nel gruppo delle Molucche. 
sùla, sf. Uccello (Sula bassana) della famiglia dei Sulidi e dell'ordine dei Pelecaniformi. Di colore bianco con le ali bordate di nero, vive sulle coste e sulle isole dell'Atlantico. Cattura la preda tuffandosi in acqua. 
Sulaiman Catena montuosa del Pakistan, estesa a destra del fiume Indo. Vetta più elevata il Takht-i-Sulaiman (3.374 m). 
Sulaimaniya Città (279.000 ab.) dell'Iraq nordorientale, alle pendici occidentali dei monti Zagros. Capoluogo della regione omonima. 
Sulbiàte Comune in provincia di Milano (2.932 ab., CAP 20050, TEL. 039). 
Sùlcis Regione geografica della Sardegna sudoccidentale compresa tra il mare Mediterraneo e i monti dell'Inglesiente. Comprende anche le due isole di Antioco e di San Pietro che formano l'arcipelago del Sulcis. Il territorio è prevalentemente montuoso a est e degrada in una pianura solcata dal fiume Palmas. Comprende anche il lago artificiale di Monte Pranu. È una zona molto importante dal punto di vista naturalistico perché ospita specie pregiate come volpi, cervi sardi e fenicotteri. Anche la flora è rilevante per la presenza del sughero. Si praticano anche attività estrattive nelle miniere di ferro, lignite, litantrace, antimonio, piombo e zinco. Sulla costa ricca di insenature (porto Botte, porto Pino) è importante l'attività turistica e balneare. 
sulfamìdico, agg. e sm. (pl. m.-ci) agg. Che è ottenuto da un composto di zolfo e altre sostanze e ha potere antibiotico. 
sm. La sostanza utilizzata come antibiotico e battericida. 
Farmaco utilizzato nella terapia delle infezioni batteriche e derivato dell'acido solfanilico o para-aminobenzen-solfonico, la cui azione è stata scoperta da G. Domagk nel 1935. I sulfamidici sono caratterizzati da un'azione batteriostatica su molte specie di streptococchi e stafilococchi. 
sulfùreo, agg. Che contiene zolfo. 
Sùlidi Famiglia di Uccelli pelecaniformi con collo e zampe corti, coda a cuneo e robusto becco conico appuntito. 
sulky, sm. invar. Veicolo leggerissimo a due ruote, utilizzato nelle corse del trotto, in luogo del sediolo propriamente detto. 
sùlla, prep. e sf. prep. art. f. sing. Composta da su e la, utilizzata davanti a termini singolari. 
sf. Pianta utilizzata come foraggio. 
Sulla contingenza delle leggi di natura Opera di filosofia di É. É. Boutroux (1874).