Home page
Sulbiàte Comune in provincia di Milano (2.932 ab., CAP 20050, TEL. 039). 
Sùlcis Regione geografica della Sardegna sudoccidentale compresa tra il mare Mediterraneo e i monti dell'Inglesiente. Comprende anche le due isole di Antioco e di San Pietro che formano l'arcipelago del Sulcis. Il territorio è prevalentemente montuoso a est e degrada in una pianura solcata dal fiume Palmas. Comprende anche il lago artificiale di Monte Pranu. È una zona molto importante dal punto di vista naturalistico perché ospita specie pregiate come volpi, cervi sardi e fenicotteri. Anche la flora è rilevante per la presenza del sughero. Si praticano anche attività estrattive nelle miniere di ferro, lignite, litantrace, antimonio, piombo e zinco. Sulla costa ricca di insenature (porto Botte, porto Pino) è importante l'attività turistica e balneare. 
sulfamìdico, agg. e sm. (pl. m.-ci) agg. Che è ottenuto da un composto di zolfo e altre sostanze e ha potere antibiotico. 
sm. La sostanza utilizzata come antibiotico e battericida. 
Farmaco utilizzato nella terapia delle infezioni batteriche e derivato dell'acido solfanilico o para-aminobenzen-solfonico, la cui azione è stata scoperta da G. Domagk nel 1935. I sulfamidici sono caratterizzati da un'azione batteriostatica su molte specie di streptococchi e stafilococchi. 
sulfùreo, agg. Che contiene zolfo. 
Sùlidi Famiglia di Uccelli pelecaniformi con collo e zampe corti, coda a cuneo e robusto becco conico appuntito. 
sulky, sm. invar. Veicolo leggerissimo a due ruote, utilizzato nelle corse del trotto, in luogo del sediolo propriamente detto. 
sùlla, prep. e sf. prep. art. f. sing. Composta da su e la, utilizzata davanti a termini singolari. 
sf. Pianta utilizzata come foraggio. 
Sulla contingenza delle leggi di natura Opera di filosofia di É. É. Boutroux (1874). 
Sulla lingua italiana Opera di critica letteraria di A. Manzoni (1845). 
Sulla mala ambasceria Opera di oratoria di Eschine (343 a. C.). 
Sulla natura Opera di filosofia di Eraclito di Efeso (VI-V sec. a. C.). 
Sulla natura 
Opera di filosofia di Anassagora (V sec. a. C.). 
Sulla natura delle cose Poema filosofico di Senofane (VI sec. a. C.). 
Sulla natura delle cose 
Opera di filosofia di Parmenide (prima metà V sec. a. C.). 
Sulla natura delle cose 
Poema filosofico di Empedocle (V sec. a. C.). 
Sulla natura delle cose 
Saggio filosofico di Epicuro (IV-III sec. a. C.). 
Sulla strada Romanzo di J. Kerouac (1957). Divenuto famoso ancora prima della pubblicazione per aver fatto il giro degli editori, il romanzo più noto di Kerouac è un documento importante della cosiddetta beat generation degli anni '50 e della controcultura americana degli anni '60. Nel libro vengono descritti i vagabondaggi di ragazzi e ragazze che si impegnano in varie esperienze. Quasi unanimemente, la critica definì l'opera immorale, non strutturata e di autocompiacimento. Kerouac sostenne che egli aveva cercato di ottenere l'immediatezza e di suggerire un viaggio interiore non esprimibile a parole. I suoi personaggi cercano le esperienze per trovare un significato e uno scopo della vita, perché ritengono che la loro generazione abbia perduto questi elementi. 
Sullana Città (150.000 ab.) del Perú, nel dipartimento di Piura, sul Río Chira. 
sùlle, prep. art. f. pl. Composta da su e le, utilizzata davanti ai termini plurali. 
Sulle scogliere di marmo Romanzo di E. Jünger (1939). 
Sulle tracce di Dio Saggio di J. Rivière (1925). 
Sull'equitazione Prosa di Senofonte (V-IV a. C.). 
Sullivan, Louis Henry (Boston 1856-Chicago 1924) Architetto statunitense. Tra le opere l'Auditorium a Chicago (1886-1889) e il Guaranty Building a Buffalo City (1894-1895). 
sùllo, prep. art. m. sing. Composta da su e lo, utilizzata davanti a vocaboli singolari che iniziano per consonante.